Young & Road: il Giro d’Italia della sicurezza stradale a Varese

All'evento, che si è svolto in piazza Repubblica lunedì 18 gennaio, hanno partecipato oltre 200 studenti

18 gennaio 2016
Guarda anche: Varese
inviato alla stampa 180116

 

Si è svolto oggi , lunedì 18 gennaio 2016 dalle ore 10.00 alle ore 13:00, in Piazza Repubblica, alla presenza delle autorità locali in particolare il Prefetto, il Questore, il Sindaco, del Provveditore agli Studi, del Presidente ACI Varese, del Direttore ACI-PRA, del Direttore Motorizzazione, del Dirigente della Sezione di Polizia Stradale di Varese, una tappa del progetto “Young & Road” a cui hanno partecipato oltre 200 studenti di due Istituti Superiori di Varese.

Il Progetto “Young & Road” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, è stato approvato nell’ambito del Bando di concorso per la sicurezza stradale.

L’obiettivo è stato contribuire alla trasformazione dei comportamenti errati che costituiscono la prima causa d’incidente stradale, implementare la percezione del rischio e la consapevolezza delle norme. Questo al fine di ridurre il numero degli incidenti stradali (oltre 181000 nel 2013), dei feriti (quasi 260.000 nel 2013), dei feriti gravi e dei morti (oltre 3000 nel 2013) e per trasformare l’insicurezza stradale, che è anche attuale emergenza sociale, in sicurezza e opportunità di conoscenza, condivisione delle norme, libertà responsabile e rispetto di se stessi e degli altri.

Questa mattina in Piazza Repubblica, su un TIR che si trasforma in un palco attrezzato sono stati montati un simulatore di ribaltamento auto, un simulatore d’impatto, un maxischermo, una regia audio e video, un gruppo elettrogeno da 25 kw e 6 telecamere che riprendono il comportamento dei formati durante lo svolgimento degli esercizi (simulatore di auto e di ribaltamento).

Grazie ad una presentazione multimediale condita con musiche, filmati di crash test e semplici spiegazioni, e la partecipazione attiva attraverso prove pratiche e simulazioni degli studenti intervenuti, sono stati comunicati in modo diretto e facilmente comprensibile, concetti complessi quali l’incremento quadratico delle forze fisiche agenti su un corpo in movimento, il funzionamento di airbag e pretensionatori, l’importanza dei seggiolini per i bambini e di quanto sia importante per l’incolumità di chi è alla guida, che il passeggero seduto dietro usi i sistemi di ritenuta.

Considerato l’esito positivo dell’evento svoltosi, per afflusso e coinvolgimento degli studenti presenti, l’intento delle Autorità Locali è quello di poter in futuro riproporre progetti di questo genere sul territorio di Varese.

inviata stampa 180116

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo