Villa Mylius: firmato l’accordo di programma per l’Accademia del gusto

Marchesi, Fontana e Maroni ufficializzano il via al progetto

22 dicembre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
foto

L’Accademia del gusto e delle arti sorgerà a Varese. E’ stato firmato questa mattina in Comune l’Accordo di programma finalizzato alla riqualificazione di Villa Mylius dal presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, dal sindaco Attilio Fontana e dal presidente della Fondazione Marchesi, Gualtiero Marchesi. Il progetto esecutivo sarà pronto entro marzo, «da luglio, o da prima, i lavori» ha precisato il sindaco Fontana.

«E’ un giorno importante – ha detto il sindaco -: procediamo alla sottoscrizione dell’Accordo di programma per la ristrutturazione di Villa Mylius e la realizzazione della nuova Accademia con la Fondazione del maestro Gualtiero Marchesi. E’ un tassello importante innanzitutto per la nostra città: andiamo a recuperare un gioiello, Villa Mylius, che semiabbandonata rischiava di deteriorarsi. Ma è un gioiello, quello che andremo a realizzare, per il valore che la nuova accademia riuscirà ad apportare. Ci sarà una scuola di alta cucina, del gusto, con la valorizzazione del cibo italiano, punto fondamentale dell’economia del nostro paese. Ci saranno altre attività culturali che andranno a integrare l’attività dell’accademia. E potrà così diventare un punto di riferimento per la città, per l’intera regione. Ringrazio il presidente Maroni: senza il contributo della Regione non avremmo potuto realizzare il progetto, e non posso che ringraziare il maestro Marchesi perché la sua presenza, la sua partecipazione all’accordo di programma riesce a dare quella qualità che rivaluta il progetto».
«Questa è un’altra eccellenza varesina e lombarda – ha spiegato il presidente Maroni -. Regione ha fatto uno sforzo ulteriore rispetto all’impegno iniziale dal punto di vista finanziario perché serviva aggiungere fondi, diamo 3 milioni e 200 mila euro. La ristrutturazione si può fare, l’Accademia del gusto e delle arti, non è solo la scuola di alta cucina. Il che dice tutto, e abbiamo un maestro indiscusso, il numero uno, in cucina e non solo, Gualtiero Marchesi che ci onora della sua collaborazione. In tempi rapidi, si può iniziare con i lavori prima dell’estate».
Il maestro Marchesi ha sottolineato la doppia valenza della scuola, di alta cucina «ma anche di arte e musica, essendo la mia una famiglia di musicisti». «Sono contento – ha aggiunto – che si realizzi la scuola in cui la cucina è anche arte: proprio a marzo usciranno due nuovi libri con i miei piatti storici»
L’Adp
Finalità dell’AdP è la valorizzazione di Villa Mylius, storico edificio del settecento, in Varese, donato all’Amministrazione comunale dalla famiglia Babini Cattaneo per la creazione dell’Accademia del Gusto e delle arti, per creare un Polo di eccellenza culturale e contribuire a rinforzare l’attrattività del territorio lombardo con benefici rilevanti in termini economici, sociali e culturali. La proposta di riqualificazione e valorizzazione della Villa Mylius, prevede in particolare: l’adeguamento edilizio del fabbricato; un progetto culturale, artistico e formativo, gestito dalla Fondazione Gualtiero Marchesi, con percorsi formativi a carattere sia didattico, per introdurre i bambini al mondo della cucina; sia percorsi di alta formazione con l’organizzazione di corsi internazionali di alta cucina. I lavori di ristrutturazione sono inseriti nel progetto preliminare approvato dalla giunta, articolato in due lotti funzionali di cui si prevede la contestuale realizzazione. Il progetto prevede, di massima, i seguenti interventi: consolidamento strutturale di solai e murature; adeguamento funzionale degli spazi interni mediante inserimento di nuovi vani scale e ascensori/monta carichi e formazione di vani tecnologici; risanamento o rifacimento di intonaci interni ed esterni ammalorati e formazione di nuova zoccolatura esterna in pietra; rinnovo del manto di copertura e della orditura primaria del tetto, nonché sistemazione di canali e pluviali ; risanamento conservativo di pavimenti in legno, pavimenti in seminato alla “veneziana”, soffitti a cassettoni, scale e parapetti in legno, decorazioni pittoriche e a stucco, serramenti interni ed esterni, arredi fissi; sostituzione di infissi esterni ed esterni, qualora non recuperabili, e fornitura di nuove porte interne per bagni, vani tecnici e vani scala, queste ultime di tipo taglia fuoco; realizzazione di nuovi bagni, anche per disabili, completi di tutti gli impianti; nuova formazione di impianto elettrico, impianto trasmissione dati, impianto telefonico, impianto di rilevazione incendi, impianto antintrusione, impianto idrico sanitario, impianti di riscaldamento e di climatizzazione, impianto di raccolta delle acque reflue; nuovo allacciamento alla fognatura comunale e alle reti gas, idrica elettrica e telefonica; fornitura di attrezzature, arredi fissi e mobili necessari alle attività da insediare. Gli interventi di ristrutturazione saranno effettuati dal Comune di Varese che assumerà il ruolo di stazione appaltante.
Piano dei costi
Il costo complessivo degli interventi di ristrutturazione è pari a € 6.450.600,00 la cui copertura è garantita da Regione Lombardia, per un importo massimo di € 3.225.000 e comunque non oltre il 50% dei costi sostenuti; Comune di Varese per € 1.725.600; Fondazione Cariplo per € 1.000.000; Fondazione Gualtiero Marchesi per € 500.000

Tag:

Leggi anche:

  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare
  • L’ Ecobaleno Sport Camp si presenta venerdì 9 giugno

    Venerdì 9 Giugno dalle 8.30 alle 12.30, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport, Ecobaleno Sport Camp apre le porte per presentarsi con la sua strabordante energia alle bambine e ai bambini che vogliono scoprire i giochi che sperimenteranno per tutta estate! Il primo giorno di vacanza
  • Calcio – Varese-Gozzano l’ultimo atto della stagione

    Ultimo appuntamento della stagione al “Franco Ossola” dove oggi alle ore 16 il Varese concluderà il campionato disputando la finale playoff col Gozzano. I biglietti saranno regolarmente in vendita ai botteghini dello stadio. Arbitra Daniele Perenzoni di Rovereto. La finale playoff, pur