Vigili del Fuoco: “Attenzione ai comignoli”

Ecco le raccomandazioni dei pompieri per evitare l'incendio delle canne fumarie

05 ottobre 2015
Guarda anche: SaluteVarese
Tetto controllo

 

Pubblichiamo di seguito alcune raccomandazioni del comando provinciale dei Vigili del Fuoco in merito alla corretta manutenzione della canne fumarie, particolarmente utilizzate tra autunno e inverno.

Il legno è ancora un valido combustibile e come tale continua ad essere impiegato anche per il riscaldamento dei nostri ambienti di vita.  Con l’approssimarsi della stagione fredda il bisogno di riscaldarsi induce  ad accendere il fuoco ma il piacevole tepore delle fiamme che si sprigionano dalla legna che arde cela un subdolo rischio di incendio che solitamente si manifesta  attraverso i condotti che servono a portare all’esterno i prodotti della  combustione: i cosiddetti camini.
Senza entrare nel merito delle norme che ne regolano la costruzione che spaziano dalla EN n. 1547/1999 alla EN 14471/2005, a seconda dei
materiali impiegati, vediamo come si può sviluppare un incendio di camino per utenze>alimentate a legno, trucioli, cippati etc.
La combustione dei solidi è caratterizzata dalla produzione di fuliggine che si deposita lungo la parete interna del camino; se non viene rimossa si accumula e, specie dopo la stagione estiva, diventa estremamente secca e può prendere fuoco nel momento in cui si utilizza il caminetto o la stufa.
Il fenomeno può essere molto violento e dall’esterno il comignolo appare come una ciminiera che sbuffa fumo e faville, queste ultime possono propagare l’incendio anche a distanza.
Il camino si surriscalda e se non è sufficientemente coibentato può propagare il fuoco per conduzione se a contatto ci sono sostanze combustibili; si possono anche verificare delle crepe e a questo punto gli ambienti attraversati si espongono ai fumi ed alle fiamme. Cosa deve fare chi ha nella propria abitazione un caminetto o una stufa a legna?
La pulizia del camino è un’operazione che va eseguita all’inizio di ogni stagione e, se occorre, anche durante. Si deve controllare l’integrità del camino su tutto il percorso e allontanare qualsiasi materiale combustibile che vi si trovi a contatto.
In caso d’incendio chiamare i Vigili del Fuoco,112, in attesa del loro arrivo si può cercare di chiudere con un supporto incombustibile
l’apertura del caminetto o della stufa in modo da ridurre l’apporto di ossigeno e limitare in tal modo la combustione. Controllare la tenuta del camino su tutta la sua lunghezza allontanando eventuali materiali combustibili a contatto o nelle immediate vicinanze. Non gettare acqua sul camino
perché il repentino raffreddamento ne potrebbe causare la rottura. Se non si possiede un estintore a polvere l’uso dell’acqua deve essere limitato allo spegnimento dei materiali combustibili posti nelle vicinanze del camino infuocato.
Attenzione, dunque, perché i danni potrebbero essere molto gravi.

Tag:

Leggi anche:

  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management parte col botto e affonda Torino

    Prima vittoria del 2017 per la BPM Sport Management. Con una prova molto convincente, il sette di Gu Baldineti batte 18-5 (3-1, 5-0, 5-2, 5-2) il Torino 81 e, complice il pareggio del CC Napoli a Savona (10-10), è terzo da solo con 25 punti. Nel primo tempo sblocca il match dopo circa cinquanta
  • La BPM Sport Management inizia il 2017 contro il Torino ‘81

    E’ ancora sotto gli occhi di tutti la grande serata di martedì che ha fatto di Busto Arsizio la capitale della Pallanuoto. Dopo la vittoria del Settebello del CT Campagna contro la Georgia, domani un altro grande match sarà di scena alle Piscine Manara. I Mastini di Gu Baldineti, infatti,
  • Pallanuoto – 7bello da urlo, Georgia annientata. Busto Arsizio fa festa – FOTO

    Sarà difficile da dimenticare per tutti gli appassionati di pallanuoto ma non solo, una serata che ha regala una miriade di emozioni dal primo all’ultimo istante. Alle piscine Manara di Busto Arsizio si è giocata ieri sera la sfida valida come terzo incontro di World League tra Italia e