Via l’amianto da Varese. Il Comune “offrirà” prezzi vantaggiosi ai privati

L'amministrazione stipulerà, secondo la normativa regionale, una convenzione con un'azienda per offrire prezzi bassi per lo smaltimento di amianto

26 agosto 2015
Guarda anche: Varese
Amiantosaronno

Prezzi bassi per sostenere lo smaltimento dell’amianto nelle proprietà private. E’ questo il progetto dell’assessorato all’Ambiente, che, seguendo la normativa regionale che prevede la possibilità che i Comuni sostengano questi incentivi, individuerà almeno un’azienda con la quale stipulare una convenzione, in modo tale che quest’ultima offra condizioni vantaggiose ai privati che devono smaltire quantitativi di amianto dalla loro proprietà. 

“L’Amministrazione Comunale di Varese ha da tempo avviato una campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini per incentivare e facilitare l’attività di bonifica di materiale contenente amianto, nel rispetto assoluto della vigente normativa, per adempiere alle proprie competenze in materia di sicurezza e igiene pubblica e di tutela ambientale – spiega l’assessore all’Ambiente Riccardo Santinon – evitando smaltimenti illeciti di materiali pericolosi. Tuttavia le difficoltà di ordine tecnico, amministrativo, ed economico per la rimozione dei materiali contenenti amianto costituiscono un disincentivo allo smaltimento e, di conseguenza, favoriscono indirettamente l’abbandono dei materiali in parola sul territorio comunale, causando un grave danno ambientale e sanitario”.

La Regione Lombardia, nel corso di quest’anno, ha approvato, i nuovi criteri per l’attivazione di servizi mirati a facilitare i privati a rimuovere l’amianto in matrice compatta.

I Comuni hanno quindi a disposizione dei modelli di documenti di gara per l’affidamento del servizio e una “convenzione tipo” al fine di facilitare le amministrazioni nelle procedure per la scelta delle aziende cui affidare il servizio da offrire ai cittadini. 

Il Comune procederà quindi “all’individuazione di un’impresa specializzata alla quale possano poi rivolgersi direttamente i cittadini, con oneri a proprio carico, prendendo a riferimento i modelli predisposti da Regione Lombardia (“avviso di manifestazione di interesse per l’attivazione di servizi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto in matrice compatta proveniente da utenze domestiche” e “schema di convenzione”)”.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi
  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,