Varese, Wine Festival 2015. Dai grandi Rossi italiani allo Champagne

Sabato 6 e domenica 7 giugno al Palace Grand Hotel dalle 11.00 alle 19.00 la seconda edizione

02 giugno 2015
Guarda anche: Varese

Torna per il secondo anno la rassegna vinicola varesina, che fa il pieno di adesioni, con ottanta prestigiose aziende partecipanti.


L’idea di portare il Wine Festival a Varese è di due professionisti del settore, che da tempo avrebbero voluto organizzare nella propria città un appuntamento dedicato al vino e alle realtà più rappresentative del panorama enoico italiano. Si tratta di Valerio Bergamini, ex Delegato AIS Varese, e di Luca
Savastano, consulente di marketing e comunicazione e fondatore di Winemobile.it (la prima applicazione che permette la localizzazione del consumo di vino al bicchiere).

La loro idea è stata talmente apprezzata, che ha raggiunto in poco tempo il più ambizioso target di adesioni, riconfermando e migliorando il numero di Aziende partecipanti all’edizione 2015.

Per quest’anno la manifestazione si svolgerà su due giornate. Il 6 ed il 7 giugno 2015; dove la giornata di sabato sarà dedicata a due degustazioni, solo su prenotazione, che riguarderanno i Grandi Rossi Italiani e lo Champagne. Mentre il banco di degustazione a pagamento, sarà aperto a tutti e si svolgerà nell’arco di una giornata, l’7 giugno p.v., e presenterà 80 aziende vinicole.

Un tour dell’Italia attraverso i territori più vocati della viticoltura, con oltre 200 vini in degustazione. Per scelta, non ci saranno solo case affermate, ma anche realtà emergenti, unite tra loro essenzialmente da due costanti: l’attenzione alla qualità e la valorizzazione del proprio territorio.
Accoglienza ai massimi livelli e una location prestigiosa, saranno il biglietto di benvenuto di questo appuntamento, organizzato in un luogo dalla valenza storica e culturale. La location è, infatti, il Palace Grand Hotel Varese, progettato da Giuseppe Sommaruga agli inizi del ‘900, è uno dei migliori esempi
di Liberty lombardo, una dimora che ha saputo rinnovarsi preservando il suo fascino senza tempo.

Inoltre, per rendere ancora più coinvolgente il VWF, è in programma una giornata dedicata alle degustazioni guidate dal Master of Wine Severino Barzan presente in entrambe le giornate del 6 e 7 Giugno. Icona dell’Enologia Nazionale, insignito negli anni dei più prestigiosi premi nel mondo del vino, ancora oggi è Presidente della Giuria del Concorso Internazionale di World Method Traditionelle e
molto altro.

Roberto Valbuzzi, già presente lo scorsa edizione si ripeterà anche quest’anno con uno show cooking legato ai prodotti del territorio varesino.

Alessandro Ali, rinomato Enologo di caratura nazionale, Docente di corsi di Sommellerie e Critico Enogastronomico .

Per maggiori informazioni: ufficio.stampa@varesewinefestival.it

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale