Varese, via libera al taglio dei cipressi ai Giardini Estensi. La commissione dice sì

Dopo una seduta ad alta tensione, dove sono volate parole pesanti tra l'assessore Stefano Clerici e il consigliere comunale di Movimento Libero Alessio Nicoletti, Lega, Fi, Ncd e Movimento 5 Stelle votano a favore del restyling del parco

10 settembre 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Commissione

I cipressi dei Giardini Estensi saranno tagliati. Alla fine ha vinto la posizione dell’amministrazione, che ha visto in commissione Ambiente il voto a favore del restyling dei giardini di tutta la maggioranza, Lega Nord, Forza Italia e Ncd, più quello del Movimento 5 Stelle.

Contrari gli altri gruppi presenti, tutti dell’opposizione: Pd, Varese&Luisa e Movimento Libero.

Una seduta dove non sono mancate forti polemiche. In particolare tra il consigliere comunale di Movimento Libero Alessio Nicoletti, che aveva richiesto la convocazione della commissione, e l’assessore al Verde pubblico Stefano Clerici.
Tra i quali sono volate parole pesanti.
Il culmine dello scontro si è avuto nel momento in cui Nicoletti ha detto che l’amministrazione avrebbe scritto in un comunicato ufficiale, mandato ai giornali, di “non aver voluto dire la data dell’intervento per evitare proteste”. Clerici, sottolineando che “non è mai stato diramato un comunicato con questa notizia”, ha risposto all’indirizzo del consigliere: “Sei falso come Giuda”.
La maggioranza di centrodestra ha difeso il taglio dei cipressi.

Il consigliere comunale di Forza Italia Piero Galparoli ha sottolineato come “dopo il via libera della Soprintendenza, che è intervenuta a favore del progetto, e visto che ci sono i problemi con i tassi, che sono colpiti dalla presenza dei cipressi, è doveroso effettuare il restyling. Mi stupisco che sia stato bloccato. L’amministrazione deve andare avanti”. Lo stesso il consigliere comunale di Ncd Giovanni Chiodi. Mentre dall’opposizione la consigliera del Pd Luisa Oprandi si è dichiarata contraria all’abbattimento.

Clerici ha quindi difeso il progetto di restyling. “Si tratta di un intervento di ordinaria manutenzione – ha detto – che non va ad incidere sul parco in maniera significativa. Ma ripristina l’ordine che era stato stravolto nei secoli. Ci sono stati cambiamenti che hanno modificato troppo l’impostazione originaria del parco”.

 

Il capoattività del Verde pubblico Pietro Cardani ha quindi relazionato sull’intervento. “Di fatto è un intervento minimale, all’interno di un piano generale di restyling dei Giardini Estense che ha ben 15 punti. Le priorità sono altre, come il ripristino delle staccionate rotte, dei percorsi erosi e delle scritte da ripulire”. Tuttavia, un progetto che ha un senso: “Si tratta di un giardino alla francese, l’unico che abbiamo a Varese. In questo tipo di giardino non ci sono piante come i cipressi. Furono piantumate solo successivamente, cambiando il disegno originario del giardino settecentesco voluto da Francesco III d’Este, e realizzato tra il 1766 e il 1771”.

Due progetti cui il Verde pubblico vuole puntare per Expo sono la copertura a lato del parcheggio di via Verdi, in modo che non sia visibile dalla strada, e la riapertura della Torre del Robbioni.

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione