Varese, sotto il cipresso “della protesta” rami spezzati e disordine. E i tassi continuano a perdere la loro chioma

Alcuni cittadini hanno segnalato le condizioni del verde rovinato sotto l'albero. Mentre per la prima volta mostriamo le condizioni degli alberi secolari che stanno venendo 'fagocitati' dai cipressi

21 settembre 2014
Guarda anche: Varese Città
Tasso

Rami spezzati. E un certo “disordine” sotto il cipresso della protesta.

Se i sostenitori di Michele Forzinetti hanno ripulito buona parte del luogo che ha ospitato per una settimana non solo il ragazzo sull’albero, ma anche le numerose persone venute ad assisterlo, l’area verde attorno all’albero mostra i segni del passaggio umano che non ha, diciamo, “rispettato” la natura fino in fondo.

Come si può vedere dalle foto scattate, c’è effettivamente una certa quantità di rami tutti attorno al tronco dell’albero, e nelle immediate vicinanze. Guardando gli alberi immediatamente vicini non è presente la stessa quantità di rami, segno che si tratta molto probabilmente dei “resti” della salita e delle discesa dal cipresso. In sostanza, da parte di chi ha partecipato alla protesta contro il taglio dei cipressi e che ha supportato Forzinetti nella sua battaglia non ci sarebbe stata quella “pulizia” dell’ambiente assicurata a fine protesta. Ancora ieri, sabato 20 settembre, nel pomeriggio, era possibile vedere un nastro legato ai rami e una cordicella abbandonata vicino al tronco.

Altri rifiuti, come pacchetti vuoti di sigarette e fogli di carta, lungo il vialetto. Ma questi ultimi, naturalmente, possono essere stati abbandonati da qualcun altro, in un momento successivo alla manifestazione nella serata di giovedì.

Andando a vedere invece i tassi secolari, ovvero gli alberi monumentali che sono sotto tutela e per i quali gli uffici tecnici del Verde pubblico hanno deciso il taglio dei vicini cipressi, notiamo come l’allarme lanciato dai professionisti del Comune corrisponda effettivamente al vero. Mentre guardando i tassi dal davanti, ovvero con Palazzo Estense alle spalle, la loro chioma appare ancora abbastanza folta, da dietro gli alberi si stanno defogliando, come si può vedere nella foto di copertina.

Leggi anche:

  • Casinò Campione, Fermi “Riaprire subito”

    Regione Lombardia scende in campo al fianco dei lavoratori del Casinò di Campione d’Italia. Una delegazione delle rappresentanze sindacali è stata ricevuta questa mattina inConsiglio regionale accolta dal Presidente Alessandro Fermi, che ha incontrato anche all’esterno i lavoratori
  • La Verdi “porta” l’estate con il concerto a Varese

    L’estate si avvicina e, come ogni anno, la Verdi di Capolago ne annuncia l’arrivo. È programmato per domenica 3 giugno il tradizionale Concerto D’Estate ai Giardini Estensi. Alle ore 21 il corpo musicale diretto da Giuliano Guarino propone brani estivi e non solo. L’ingresso è gratuito e
  • Pendolari stufi dei ritardi: sit-in a Milano Porta Garibaldi

    Con un appello lanciato sulla pagina Facebook, mercoledì 11 aprile dalle ore 18:00 tutti i pendolari stufi dei continui disservizi e disagi si troveranno alla Stazione di Milano Porta Garibaldi per dare voce ad una “rivolta” contro il mal funzionamento dei treni. “Amici, i disservizi degli
  • Migranti protestano a Masnago davanti al Cinema Vela

    Problemi burocratici al centro della protesta dei migranti che nella mattina di lunedì 12 marzo ha preso vita a Masnago, davanti all’ex cinema Vela. Tutti gli ospiti della struttura hanno manifestato in mezzo alla strada per la qualità del cibo che viene loro fornito ogni giorno. Diverse