Varese: salvo un quarantenne che si è gettato dal ponte

Tragedia sfiorata in via Magenta, nei pressi della ferrovia: forse un tentativo di suicidio

26 settembre 2015
Guarda anche: Varese
Ambulanza

Incidente o estremo gesto? Non è ancora chiara la dinamica che ha portato un quarantenne a cadere sulla massicciata della ferrovia Varese-Milano (tratto gestito da Rete Ferroviaria Italiana) nei pressi di via Magenta.

Almeno sette metri di volo per quest’uomo, che è riuscito ad attirare l’attenzione di alcune passanti urlando: fratture multiple agli arti inferiori ed immediati soccorsi resi particolarmente difficili dalla zona impervia, oltretutto con inevitabili conseguenze sulla circolazione dei treni tra le 17 e le 18 di ieri.

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management espugna il Foro Italico

    Arriva la terza vittoria in sette giorni. La BPM Sport Management ha iniziato il nuovo anno veramente alla grande. A farne le spese questa volta è la SS Lazio Nuoto che, alla Piscina del Foro Italico, è uscita sconfitta per 9-17 (1-7, 3-1, 3-6, 2-3). Ottime le prestazioni di Mirarchi e Luongo,
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi