Varese, sabato apre il Luna Park

Da sabato 28 marzo tornano le giostre alla Schiranna. Avt mette a disposizione due parcheggi a pagamento

26 marzo 2015
Guarda anche: AperturaCultura Musica SpettacoloVarese Città
Ruota

Sabato 28 marzo aprirà il Luna Park primaverile della Schiranna; prevedendo una notevole affluenza di pubblico e vista la carenza di parcheggi nei dintorni, Avt ha
previsto l’apertura straordinaria di due parcheggi a pagamento in via Macchi e via Dei Prati (3 euro tariffa unica).

I parcheggi saranno aperti il sabato dalle 15 alle 24 e le domeniche e festivi dalle 14 alle 23. Per le giornate di Pasqua e Pasquetta l’apertura sarà dalle 8 alle 23.

Vista l’ampia disponibilità di parcheggi e dovendo garantire le necessarie condizioni di sicurezza, soprattutto per famiglie e bambini diretti al parco divertimenti oltre che sul lago, la polizia locale effettuerà ripetuti controlli per la repressione delle soste irregolari e pericolose.

Tag:

Leggi anche:

  • Varese, in arrivo 4 nuovi parcheggi

    Al progetto della sosta si unisce un nuovo provvedimento deliberato dalla giunta comunale: in quattro zone di Varese saranno costruite prossimamente delle nuove aree dedicate alla sosta. L’assessore Andrea Civati spiega il progetto, che avrà luogo nelle zone si Sant’Ambrogio, Cartabbia, Rasa e
  • Lavori al parcheggio De Gasperi: nuovi spazi bianchi

    In piazzale De Gasperi il Comune di Varese sta tracciando in questi giorni le linee bianche che delimiteranno gli stalli di sosta per agevolare le operazioni di parcheggio degli automobilisti. Una vera novità per il piazzale che non è mai stato regolato in nessuno modo, generando a volte dei
  • Giro del Lago di Varese, domenica 24 settembre

    Domenica 24 settembre, con il patrocinio del Comune di Varese, Africa&Sport, Sestero Onlus e Veloclub Sommese, la Gam Whirlpool e Polha Varese hanno organizzato un doppio appuntamento sportivo: Il giro del lago di Varese e Tre ruote intorno al lavoro. Un doppio appuntamento sportivo, una gara
  • “Accompagnare mio figlio a scuola mi costa 360euro all’anno”

    Gentile Sindaco,  dopo che la città si è riempita di stalli blu, è mio dovere di cittadino scriverLe questa lettera. Comprendo i bisogni del Comune, ma come Sindaco Lei dovrebbe comprendere i bisogni delle famiglie e dei lavoratori che vivono nel territorio: esiste una via di mezzo tra i due