“Varese manca poco” la raccolta differenziata raccontata nelle scuole

Campagna di educazione ambientale: La raccolta differenziata nelle scuole secondarie di II grado grazie ad Aspem

06 giugno 2018
Guarda anche: AttualitàVarese Città

All’invito, formulato un anno fa a tutte le scuole superiori della città da ASPEM, A2A, Comieco e Comune di Varese per attivare la raccolta differenziata nel tempo scolastico hanno risposto in 7: 6.300 studenti e oltre 8.000 utenti complessivi sommando, agli studenti, anche il personale docente e non docente.

Il 10% della popolazione varesina.

Il Liceo Classico Ernesto Cairoli e il Liceo Scientifico Galileo Ferraris hanno inviato per primi la propria adesione al progetto, vestendo il ruolo di “scuole pilota”; quindi, da gennaio 2018, il progetto è stato gradualmente esteso agli altri Istituti aderenti: il Liceo Artistico Statale Frattini, l’Istituto Statale Paritario De Filippi, l’Istituto Professionale Einaudi, la Scuola Europea di Varese e l’Istituto Isaac Newton.

La campagna di educazione ambientale si è articolata per gradi: innanzitutto il sopralluogo dei tecnici di ASPEM in ogni Istituto, per prendere visione degli stabili e degli spazi destinabili a raccolta differenziata, quindi l’incontro e la condivisione del progetto con la Task force di ciascun Istituto composta da dirigente scolastico, personale docente, studenti rappresentanti di istituto, tecnici di laboratorio, personale non docente, segreterie, personale di pulizia, gestori del bar e dei distributori automatici, per analizzare e individuare le soluzioni operative.

E’ stato quindi il momento della formazione rivolta a tutte le classi, tenuta da Fondazione PIME (Pontificio Istituto Missioni Estere): l’educatrice ha spiegato perché e come fare la raccolta differenziata a scuola e consegnato alle classi, al termine di ogni incontro, gli strumenti operativi: un bidoncino blu per classe in cui inserire carta, cartone e tetrapak con guida e poster da appendere in aula nonché un dinamometro per piano con cui gli alunni avrebbero pesato – a cadenza quindicinale – la carta prodotta nella propria classe. Il progetto prevedeva che anche la carta prodotta nelle segreterie fosse oggetto di pesatura, con successivo inoltro di tutti i dati a Comieco, il Consorzio Nazionale Riciclo Carta.

Nelle zone più frequentate dagli studenti durante l’intervallo sono inoltre stati posizionati appositi contenitori per la raccolta differenziata di carta e plastica-metallo (lattine), anch’essi accompagnati dai poster colorati, indicanti cosa buttare e dove.

La condivisione dei quantitativi di carta periodicamente pesati per aree di raccolta (le aule, le segreterie, le isole) consente che tutti gli attori abbiano il polso dell’andamento del progetto.

Varese è stata scelta da Comieco per testare questo progetto a livello nazionale anche sulla base dell’attenzione che da anni viene tributata all’educazione ambientale nelle scuole. I risultati non si sono fatti attendere: in meno di un anno (ottobre 2017 / giugno 2018), le raccolte differenziate sono state attivate e i dati ottenuti consentono di individuare i poli a maggior produzione di rifiuti in carta: il Liceo Artistico unitamente ai corsi superiori in cui predomina l’attività manuale sono i maggiori produttori di carta, correttamente inviata a riciclo. Raccolta differenziata a scuola non solo per il rispetto della normativa e dell’ambiente circostante, ma anche in ottica “economica”: i quantitativi differenziati di carta ripagano velocemente i costi sostenuti per contenitori: in 1 anno i bidoncini consegnati per ogni aula vengono ripagati.

L’appuntamento con le 7 scuole secondarie di II grado è fissato per il prossimo anno scolastico durante il quale consolidare la buona pratica della raccolta differenziata nell’istituto: Comieco continuerà a garantire l’avvio a recupero della carta differenziata e ASPEM supporterà le scuole nella pesatura dei rifiuti prodotti mediante l’utilizzo di appositi mezzi che ciclicamente monitoreranno l’andamento delle raccolte differenziate.

Gli Istituti presenti alla Conferenza Stampa:

Liceo Classico Ernesto Cairoli: prof.ssa Cristina Mangano
Liceo Scientifico Galileo Ferraris – dirigente scolastico Giuseppe Carcano e 2 alunni di 5B
Liceo Artistico Statale Frattini – dirigente scolastico Lorella Finotti, prof.ssa Silvia Ravaldini e 1 studente
Istituto Statale Paritario De Filippi – dirigente scolastico Giovanni Baggio
Istituto Professionale Einaudi – Prof.ssa Chiara Ricardi
Scuola Europea di Varese – tecnico specializzato/ resp. manutenzioni Michele Crosazzo
Istituto Isaac Newton – dirigente scolastico prof. Daniele Marzagalli, prof. Bonaviri Lucas e studentessa di 5a Agri.

Tag:

Leggi anche:

  • Sistema Varese e attrattività: un trend in crescita

    Sono oltre 25mila i dipendenti che lavorano nelle 282 imprese che sul territorio varesino sono frutto degli investimenti esteri. Un dato che è cresciuto in poco più di dieci anni del 15,6%: erano 244 aziende nel 2007. Le cifre, frutto di un’analisi condotta dall’Ufficio Studi e Statistica
  • Proposta di legge popolare per l’insegnamento dell’Educazione alla Cittadinanza

    Il Comune di Varese ha aderito all’iniziativa di Anci per la raccolta delle firme per la proposta di legge popolare: “Insegnamento di Educazione alla Cittadinanza come materia di studio autonoma con voto nei curriculum scolastici”. Domani, sabato 8 dicembre, dalle ore 10
  • Multipiano Sempione a Varese: i primi posti per Natale

    Circa 100 posti gratuiti in via Sempione per tutto il periodo natalizio, compresi i saldi di gennaio. È confermata l’apertura straordinaria di una parte del parcheggio multipiano in costruzione in questi mesi a due passi dal centro cittadino. Ad essere resi disponibili temporaneamente
  • A Varese si accendono le luci di Natale: gli eventi del weekend

    Con il secondo weekend di dicembre si entra nel vivo delle iniziative natalizie organizzate dal Comune di Varese in collaborazione con enti e associazioni del territorio. Si comincia domani venerdì 7 dicembre con “IlluminiAMO il Natale”, l’immancabile appuntamento a Palazzo