Varese: la Guardia di Finanza arresta un finto non vedente

Quasi cieco al lavoro, giocava a soft air nei boschi

21 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
falsoinvalido

Una cecità quasi totale lo aveva portato ad essere assunto come centralinista presso un ente pubblico, percependo inoltre una pensione di invalidità.

Il soggetto in questione, tuttavia, non lesinava immersioni subacquee e uscite nei boschi per giocare a soft air, quella simulazione bellica in cui una buona vista risulta davvero fondamentale: oltretutto, le foto di queste attività venivano puntualmente pubblicate su Facebook, così la Guardia di Finanza varesina ha iniziato ad insospettirsi sino a smascherare un vero e proprio falso invalido.

Il deficit visivo riscontrato da una commissione medica di Palermo nel 1990 era stato poi ritenuto molto più blando, nel 2011, da un’altra visita medica svolta a Varese: questo gli avrebbe impedito di continuare a percepire la pensione d’invalidità e di usufruire del posto di lavoro riservato alle categorie protette. Ciononostante, l’impiegato non ha assolutamente avvisato l’ente presso il quale lavorava: il quadro giudiziario, dunque, sembra molto pesante per questo falso invalido a cui è stato notificato l’avviso di conclusione indagini.

Tag:

Leggi anche: