Varese, il Pd si prepara a governare la città. E presenta la sua “road map” per una nuova amministrazione

Quattro punti per migliorare la qualità della vita e lo sviluppo della Città Giardino. Il segretario cittadino Luca Paris ha ufficialmente lanciato la corsa alle comunali

29 settembre 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Pdgruppo

La campagna elettorale per le comunali 2016 è iniziata con grande anticipo. Anche perché siamo in una situazione politica particolare, e dopo oltre vent’anni di governi locali di centrodestra l’egemonia dei partiti che sostengono l’amministrazione inizia a sfaldarsi.

Lo sa bene il Partito democratico, che già negli scorsi mesi ha dato il via ad una serie di campagne e iniziative politiche.

E oggi il segretario cittadino Luca Paris apre lancia ufficialmente una “road map” con quattro punti “per far ripartire Varese”.

“L’approvazione di un Pgt senza grosse prospettive ma di “pura sopravvivenza” è stato probabilmente l’ultimo atto politico-amministrativo degno di nota dell’amministrazione varesina targata Lega e Forza Italia” è la prima considerazione di Paris.

Che quindi parla dello scontento in città. “I cittadini di Varese già da tempo si sono accorti che le cose non vanno bene ed ora cominciano sempre più spesso a dimostrare la propria insoddisfazione anche pubblicamente, firmando petizioni contro il degrado dei quartieri ed opponendosi alla realizzazione di opere ritenute inutili e costose.

Il nostro lago che sta lentamente morendo (ma non ci avevano detto, un paio di anni fa, che era tornato balneabile?), il pericoloso tentativo di aggredire i nostri parchi con l’asfalto dei parcheggi, l’imposizione fiscale locale (leggasi “le tasse”) che è tra le più alte d’Italia, i negozi e le piccole attività artigianali che chiudono, lo stato di abbandono in cui versano alcune vie del centro cittadino, gli impianti sportivi che, insieme agli spazi per i giovani, sono sempre più vecchi ed inadatti al proseguimento delle attività, la scarsa manutenzione di strade e scuole: questi sono solo una parte dei problemi che da subito occorrerebbe affrontare per restituire un po’ di dignità a Varese.

Il Partito Democratico crede che sia arrivato il momento di fare ripartire la città, a cominciare dall’analisi dei problemi e proponendo le possibili soluzioni, pratiche e di buon senso, ma che abbiano la prospettiva di rendere Varese una città europea, moderna ed efficiente”.

E quindi la presentazione del proprio programma.

“Per questo abbiamo intrapreso un impegnativo percorso, “Facciamo ripartire Varese”, iniziato da una approfondita analisi condotta sul bilancio comunale nei mesi scorsi, per elaborare quattro grandi proposte per la Città:
“Varese da rilanciare”, un grande progetto sul commercio, le attività produttive ed il lavoro;
“Varese da  vivere”, un grande progetto culturale e per i giovani;
“ Varese più bella”, un grande progetto per migliorare la qualità della vita, che comprenda i temi dell’ ambiente, della mobilità e dell’urbanistica, della “Città estesa” o “Grande Varese”;
“ Varese più solidale”, un grande progetto sociale che comprenda i temi delle nuove povertà e dell’integrazione”.

“Il percorso avviato in queste settimane dal nostro partito sarà discusso ed implementato nell’assemblea cittadina del prossimo otto di ottobre e coinvolgerà tantissimi varesini, simpatizzanti, iscritti e non iscritti al PD i quali, ciascuno con le proprie energie e competenze, potranno portare il loro contributo a costruire quelle che saranno le fondamenta del nostro programma per le prossime elezioni comunali, tra meno di venti mesi.

Le proposte elaborate saranno rese note attraverso conferenze, incontri e dibattiti pubblici a partire dal prossimo mese di gennaio, per dare a tutti i cittadini interessati la possibilità di intervenire e partecipare alla costruzione della Varese dei prossimi anni”.

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione