Varese, il 16 marzo parte il cantiere di via Donizetti

L'assessore ai Lavori e al Verde pubblico Riccardo Santinon annuncia la prossima partenza dei lavori per rifare il centro pedonale

04 marzo 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Donizetti

Il cantiere di via Donizetti partirà il 16 marzo. Questa la data ufficiale per l’inizio dei lavori, che rimetteranno a nuovo il centro pedonale. 

Lo annuncia ufficialmente l’assessore ai Lavori e Verde pubblico Riccardo Santinon. “Il cantiere vero e proprio partirà quel giorno – spiega – mentre a partire dal 9 marzo verranno completati dei lavori ai lampioni. A breve ci sarà la comunicazione ufficiale, ma possiamo già dire che sarà il primo dei cantieri che partirà, per dare un segnale di attenzione al comparto che è stata da poco tempo pedonalizzato”.

I lavori consisteranno, in concreto, nella realizzazione della nuova pavimentazione (porfido e beole) delle vie, sullo stile di quella realizzata nella piazza. Le strade saranno ornate con un filare di alberi su un solo lato ognuna delle due (per motivi di larghezza della carreggiata non è possibile fare due filari come per la piazza), e le piante saranno intervallate da panchine.
La piante saranno 9 agrifogli in via Rossini, 8 in via Donizetti cui si aggiungono 3 platani nella parte dove la strada è più larga.
Lungo via Donizetti, nella parte dove si allarga, il filare verrà interrotto per la creazione di una piazzetta che ospiterà un breve filare a richiamare l’allineamento della via, costituito da  3 Platanus xacerifolia con potatura in ars topiaria “ad ombrello”.

E soprattutto verrà valorizzato storicamente quel comparto, che è stato il punto di nascita di Varese. L’antico borgo, infatti, si è sviluppato tra piazza San Vittore e l’area di piazza Giovine Italia, come hanno spiegato gli amministratori.

Un’area di pregio della città, che ha anche ospitato il Teatro Sociale, realizzato nell’Ottocento, chiuso nel ’37 e demolito nel ’53, facendo perdere a Varese la propria forza attrattiva culturale che, durante la Belle Epoque, con gli spettacoli milanesi che transitavano dal Sociale, erano di alto livello.

Verrà anche realizzato un percorso storico con foto d’epoca e pannelli che ricostruire la storia di Varese.

Il costo totale è di 369.000 euro, 172.738 per via Rossini e 198.953 per via Donizetti.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Parco Mantegazza, Clerici e Cosentino su Varese 2.0 “Governare da due anni e non saperlo”

    I rappresentanti della lista civica Varese 2.0 che da ormai due anni governano la città di Varese, commentano con delusione lo stato di degrado del parco Mantegazza. Contro le loro affermazioni intervengono due esponenti della precedente amministrazione varesina: in primo luogo l’ex assessore
  • Aperitivi Liberty per Beneficienza al Borducan di Varese

     Quanto ami il Liberty? Io un sacco e devo dire che non sono mai stato così contento di fare parte di un’iniziativa di beneficenza. Di fronte alla stazione della Funicolare, qui a due passi dal Borducan, si trova una scalinata in pietra e ferro battuto con decorazioni Liberty. Immagino
  • Santinon rifiuta l’offerta del Sindaco per Natale dopo la “boiata della tassa di soggiorno ai turisti”

    Gentile Sindaco, Grazie per il suo invito, ma declino cordialmente. Mercoledì scorso avevo un barlume di speranza, l’incendio mi aveva ammorbidito nell’animo. Tant’è che quando ci siamo incontrati in Piazzale Pogliaghi, con fare sornione, chiedendomi con frasi di rito, se andava tutto bene,
  • Varese diventa il deserto dei tartari

    “Prosegue la sperimentazione della pedonalizzazione del centro varesino” annuncia il Comune di Varese presentando le iniziative pensate per il venerdì sera varesino, eppure la Via Sacco chiusa al traffico non attira turisti ma resta completamente deserta. La sperimentazione funziona? Contro la