Varese e Provincia, Terra e Laghi 2015

Si è tenuta ieri mattina in Sala Matrimoni del Comune di Varese la Conferenza stampa

19 giugno 2015
Guarda anche: Culture e Spettacolo
Logo-Terra-e-Laghi-2015

Torna per la nona volta il Festival Internazionale di Teatro nell’Insubria, diretto da Silvia Priori, che si aprirà mercoledì 1 luglio ai Giardini Estensi.


« Il Comune di Varese è lieto di ospitare una tappa importante del Festival internazionale Terra e Laghi. Il 1° luglio i Giardini Estensi faranno infatti da cornice al grande evento di apertura del Festival con Butterfly, narrazione in opera giapponese interpretato da Silvia Priori, con la
partecipazione di Kaoru Saito (soprano giapponese), Gruppo Kotoji (tamburi giapponesi) e il Gruppo di Aikido, regia di Kuniaki Ida, produzione Teatro Blu. Lo spettacolo è stato presentato in anteprima al Teatro Litta a Milano per Next – e finanziato da Regione Lombardia. Teatro Blu rappresenta una ricchezza culturale del nostro territorio. Oltre 25 anni di sogni e realtà: una frase che racchiude il lavoro e l’impegno della compagnia ». Lo ha detto il Sindaco Attilio Fontana presentando la 9ª edizione del festival ‘TERRA E LAGHI nell’ Insubria. « Un particolare ringraziamento va alla presidente, direttrice artistica e attrice Silvia Priori, vera e infaticabile anima del teatro, che
rappresenta anno dopo anno un’ eccellenza dell’Insubria. Il cartellone è ricchissimo, in provincia e
oltre. Sarà un’estate piena di appuntamenti!».

Torna il Festival ‘Terra e Laghi e con esso torna una delle iniziative che più sanno animare e dare
lustro a Varese e a tutta l’Insubria: il suo grande pregio è quello di contribuire a creare un’interazione
virtuosa tra spettacolo, cultura e tradizioni del territorio.

Butterfly di Teatro Blu – ha spiegato l’Assessore Simone Longhini -, darà il via al Festival Terra e Laghi, progetto italo-svizzero per la promozione turistica e culturale dei territori di confine, che ha dato vita oggi a una solida rete tra istituzioni pubbliche, private, culturali e artistiche, italiane e svizzere, traendo la sua forza proprio dalla coesione e collaborazione tra queste realtà”.

“Nove anni di straordinarie relazioni internazionali – ha affermato Silvia Priori – di capillare lavoro sul territorio, di collaborazioni con gruppi artistici di rilievo, di tenace ricerca di contributi, di fiducia ottenuta, di sfide coraggiose, di premi. L’idea del Festival è di “portare il teatro fuori dal teatro”: gli spettacoli saranno infatti presentati nei luoghi più caratteristici dell’Insubria. Auguro a Terra e Laghi di disegnare orizzonti sempre più ampi e intanto vi diamo appuntamento il 1° luglio h 21 ai Giardini Estensi ( e in caso di pioggia all’ UCC Teatro in Piazza repubblica) a Varese con la première nazionale italiana di Butterfly. Una storia dedicata alla bellezza e alla ritualità, alla fedeltà e all’onore. Butterfly è una storia d’ amore giapponese. Una delle storie d’amore più profonde che mai siano state concepite. Amore sensuale, erotico ma sublime. Butterfly è una geisha, un’artista del mondo che fluttua, canta, danza e vi intrattiene. Il resto è ombra, il resto è segreto. Raccontiamo la vicenda intima di Butterfly, la sua carica emotiva, la sua purezza, e la sua instancabile attesa in un’atmosfera esotica. La sua solitudine è l’ alcova per sognare il desiderato incontro con il suo amato, una Penelope orientale che tesse le trame di un amore infinito, fedele, devoto, che va oltre se stessa. Cio-cio-san, si veste di speranza e aspetta. Aspetta il ritorno del suo amato. E’ capace di aspettare e la sua attesa è intrisa di gioia, di ingenue aspettative, di sogni a colori, di incontri che mai si avverranno, di abbracci e di desideri. Ha fiducia, ed è convinta che la sua attesa si possa volgere in gioia nel momento in cui il pennacchio di una nave, un fil di fumo, dividerà in due l’orizzonte del mare di Nagasaki. La nostra Butterfly è la celebrazione della speranza sul confine fra realtà e illusione, dell’affetto materno fino a giungere all’ autoeliminazione per la felicità altrui. IngressoGratuito.

Il Festival coinvolge 2 nazioni (Italia e Svizzera); 2 Regioni (Lombardia e Piemonte); 5 Province italiane (Varese, Como, Lecco, Verbania Cusio Ossola, Novara) e la Repubblica del Canton Ticino (Svizzera); 46 Comuni dell’Insubria. Sono previsti 53 spettacoli che vedranno impegnate 35 Compagnie professioniste e coinvolti 100 artisti provenienti da 3 continenti: Europa, America, Asia. 15.000 sono gli spettatori stimati per l’edizione 2015.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare