Varese: donna fugge in treno dalle molestie

Pedinamento e complimenti pesanti da via Morosini sino alla stazione Nord per una 41enne

14 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Stazione

Tra complimenti pesanti, frasi provocatorie e insulti, una donna di 41 anni ha passato uno spiacevolissimo quarto d’ora nella serata di giovedì, poco dopo le ore 19, nel cuore della città di Varese.

La donna si trovava infatti in via Morosini per recarsi a piedi verso la stazione Nord, dove avrebbe preso il treno per tornare a casa: da lì e sino a piazzale Trento un ragazzo di 25-30 trent’anni, l’aria malmessa, l’ha riempita di domande oscene e apprezzamenti molto pesanti, tentando anche, pur in modo molto maldestro, di afferrarle la borsa. Nemmeno in stazione la malcapitata ha trovato riparo, perché il ragazzo ha continuato a parlarle, peraltro a voce alta, anche quando era in coda per il biglietto: solo in treno, dove ha avuto fortuna di incontrare un conoscente, la signora ha potuto mettersi al sicuro. Anche se il molestatore si è congedato da lei con un pesantissimo insulto urlato a squarciagola.

Tag:

Leggi anche: