Unioni civili, Berlusconi: “Favorevole alle adozioni gay”

Il leader di Forza Italia lascia libertà di coscienza in Aula per il ddl Cirinnà

21 gennaio 2016
Guarda anche: ItaliaPolitica
Berlusconi

“Sulle adozioni per le coppie omosessuali credo che dobbiamo lasciare il diritto a ognuno di scegliere e dobbiamo avere uno Stato che non si deve opporre”. Quest’oggi Silvio Berlusconi ha parlato così della questione unione civili, intervenendo alla presentazione del libro “Madri” di Myrta Merlino.

Il leader di Forza Italia ha poi aggiunto: “Siamo aperti al riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali, la maggioranza del partito ha deciso di votare no al ddl Cirinnà, perché considerata una legge mal fatta, con molte modifiche da apportare. La scelta finale è stata però di lasciare la libertà di voto ai singoli deputati e senatori”. La dichiarazione è stata ovviamente apprezzata da alcuni esponenti storicamente laici di Forza Italia, come Stefania Prestigiacomo: evidentemente, il lungo pressing di Francesca Pascale, partner di Berlusconi e da sempre favorevole ai diritti delle coppie gay, ha avuto buon esito.

Tag:

Leggi anche:

  • Ddl Cirinnà: in piazza il Pd lombardo

    Il disegno di legge Cirinnà per l’ampliamento delle libertà fondamentali è una conquista civile. Per questo, pur nel rispetto delle sensibilità che animano il partito, i rappresentanti dei democratici lombardi saranno presenti alle manifestazioni organizzate nei diversi territori a