Un giardino di emozioni: torna il grande festival dell’ambiente

Da venerdì attivo il servizio per iscriversi e partecipare agli eventi in programma

14 settembre 2018
Guarda anche: AperturaVarese Città

Da venerdì 14 settembre, ci si potrà iscrivere per essere protagonisti delle visite negli splendidi parchi delle ville private di Varese e per partecipare ai percorsi tra arte e natura di Nature Urbane 2018. Si avvicina infatti l’inizio della seconda edizione del Festival del paesaggio che dal 20 al 30 settembre animerà la città giardino mettendo al centro il paesaggio, cultura, l’ambiente e l’architettura di Varese. Tutto il ricco programma dell’iniziativa ormai ai nastri di partenza è su www.natureurbane.it. Da settimana prossima inoltre verrà distribuito anche il programma cartaceo che si potrà trovare in giro per la città.

Dieci giorni e 400 visite in parchi e giardini, dieci ville in più rispetto all’anno scorso per un totale di 23 residenze private storiche che apriranno le loro porte al pubblico in esclusiva assoluta per il festival. Sedici imperdibili itinerari fra natura, storia e cultura negli irripetibili scenari ambientali della città giardino, oltre 20 appuntamenti dedicati esclusivamente ai bambini e ragazzi delle scuole che saranno coinvolti in attività di educazione ambientale. Sono questi i numeri di Nature Urbane 2018. E ancora, un grande pic-nic nel parco con musica, concerti e pranzo sull’erba. Artisti famosi che verranno a Varese a leggere il romanzo L’Isola del tesoro di Robert Louis Stevenson sotto gli alberi e negli scenari più belli dei famosi parchi della città. Dieci attori racconteranno, giorno per giorno, le avventure di Jim, voce narrante del romanzo. A leggere le pagine dell’Isola del tesoro arriveranno a Varese Monica Guerritore, Massimo Popolizio, Giobbe Covatta, Lella Costa, David Riondino, Mario Perrotta e Max Pisu. A loro si alterneranno giovani attori del Piccolo Teatro di Milano, per ricreare un mondo di pirati, insidie, canzoni e pappagalli che è entrato a far parte dell’immaginario di tutti noi. Ad inaugurare la kermesse il concerto del Trio Carbonare, ensemble d’eccezione di livello internazionale.

La partecipazione a tutti gli eventi di NATURE URBANE e i servizi di trasporto speciali per raggiungere i luoghi del Festival sono gratuiti. Solo per alcuni eventi sarà necessaria la prenotazione facilmente su http://www.natureurbane.it/prenotazioni/. Il servizio sarà a disposizione a partire dalle ore 10.00 di domani, venerdì 14 settembre 2018.

La prenotazione sarà necessaria solo per le visite guidate ai parchi delle ville private e alle ville e ai Giardini pubblici, per i percorsi tra arte e natura, per le attività che si svolgeranno nel sito patrimonio dell’Unesco dell’Isolino Virginia e per le letture al Campo dei Fiori.

Tag:

Leggi anche:

  • Brianza “Quello che è successo in questi giorni lascia sconcertati e senza parole”

    “Quello che è successo in questi giorni lascia sconcertati e senza parole. Mi auguro che gli aguzzini del giovane sequestrato e torturato a Varese vengano presto consegnati alla giustizia e subiscano una pena esemplare”. Così la venegonese Francesca Brianza, vicepresidente del Consiglio
  • A Varese un bando per le iniziative culturali

    C’è tempo fino al 3 dicembre 2018 per richiedere l’assegnazione di contributi a sostegno delle attività di sussidiarietà diffusa in ambito culturale organizzate nell’anno 2018. Possono partecipare al bando le pubbliche amministrazioni, gli enti del terzo settore, gli enti
  • Violenza a Varese, Associazione Articolo Tre “Deriva preoccupante dei giovani”

    «Le notizie di cronaca nera che hanno coinvolto minori e giovanissimi della nostra città di Varese, pongono sul tavolo una seria riflessione in merito all’importanza di instillare la cultura della legalità, del rispetto e di combattere, anche facendo rete fra famiglie, associazioni ed
  • Addio a Ermes Buosi

      A dire addio al capitano Ermes, fondatore della nota pasticceria, sono i parenti e gli amici. La storia della famiglia Buosi nasce dalla passione per la pasticceria: era il 1958 quando Ermes Buosi aprì una piccola rivendita di prodotti dolciari, trasformandola qualche anno dopo,