Tra Sacro e Sacro Monte: tutto pronto per la settima edizione

L'associazione Kentro debutta nell'organizzazione: bus navetta per raggiungere il borgo

24 giugno 2016
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
Borgo

Borgo

Luglio 2010. Lucilla Morlacchi, l’attrice amata da Luchino Visconti, accetta la sfida: leggere il Vangelo di Matteo integralmente per tre ore e mezza al Sacro Monte di Varese. Inizia così la straordinaria avventura di questa rassegna teatrale che nel giro di pochi anni è riuscita ad affermarsi nel panorama nazionale sia a livello di pubblico che di stampa ospitando i più prestigiosi nomi della scena teatrale Italiana:
Tra questi ricordiamo Giorgio Albertazzi, Franco Branciaroli , Maddalena Crippa, Piera Degli Esposti, Angela Demattè Federica Fracassi, Lucilla Giagnoni, Luca Lazzareschi, Sandro Lombardi, Laura Marinoni, Lucilla Morlacchi , Rosalina Neri, Aldo Nove, Franca Nuti, Eros Pagni, Massimo Popolizio, Elisabetta Pozzi, Alessandro Preziosi, Carmelo Rifici, David Riondino, Giovanni Scifoni, Pamela Villoresi e molti altri tra musicisti, attori e danzatori, ma certamente in questi anni il meglio della prosa Italiana è passato dalla terrazza del Mosè, il nostro palcoscenico estivo, e per questa edizione alcuni artisti torneranno e altri nuovi grandi interpreti arriveranno al Sacro Monte. Il desidero è davvero quello di permettere l’incontro con i grandi interpreti del palcoscenico nazionale, sviluppare l’amore e l’interesse per il teatro e per i grandi temi che da sempre interrogano l’uomo.

E cosi si riavvia la collaborazione con Comune di Varese, fondazione Paolo VI, la parrocchia del Sacro Monte e una nuova realtà cittadina come l’associazione Kentro che da quest’anno sarà ufficialmente l’ente promotore del festival per garantirne la continuità e il prestigio raggiunto in questi anni in totale continuità con il lavoro straordinario della fondazione Paolo VI.

Un ringraziamento sincero va al Comune di Varese che in questi ultimi anni ha colto l’importanza del festival come evento culturale e di immagine per la città, e siamo certi che la nuova amministrazione vorrà continuare a sostenere e a far crescere insieme questo grande appuntamento per la città e non solo.
Tra sacro e sacro monte non si ferma davanti alle difficoltà economiche ma anzi grazie a nuove collaborazioni apre alla musica e come sempre continua il rapporto con i due musei del Sacro Monte, il Baroffio e il Pogliaghi, mettendo così a disposizione del pubblico otto serate di grande qualità.
Continua inoltre l’importante opportunità di salire al Mosè nelle sere di spettacolo grazie al servizio navetta che partirà dal centro città.

E così ecco che con la stessa grinta, la stessa qualità e la voglia di crescere ancora il mese di luglio a Varese non può che essere il mese della grande cultura e del teatro al Sacro Monte a partire dal 5 luglio e fino al 28…e sempre tutto ad ingresso gratuito. 
UN “ALTRO” TEATRO POSSIBILE
Albertazzi, Branciaroli, Crippa, Degli Esposti, Demattè , Fracassi, Giagnoni, Granata, Lazzare- schi, Lombardi, Marinoni, Morlacchi, Neri, Nove, Nuti, Pagni, Popolizio, Pozzi, Preziosi, Rifici, Riondino, Scifoni, Villoresi e molti altri tra musicisti, attori e danzatori sono stati in questi primi sette anni testimoni di un teatro “altro” fuori dai circuiti normali per la portata degli autori e dei contenuti che lontano dal nostro palcoscenico estivo difficilmente trovano spazio.
La libertà, l’Amore, il Divino, la sola parola Cristo, sembrano fare paura al teatro contemporaneo, sembrano fare paura la fede, il Mistero, e allora Elliot, Testori, Dante, Sant’Agostino, Manzoni, Dostoevskij, Shekespeare per citarne alcuni dovrebbero essere banditi, considerati polverosi, non detti e non rappresentati.

Ecco questo il desiderio da sette anni di Tra Sacro e Sacro Monte, ripercorrere attraverso grandi testi, grandi storie e per questo grandi interpreti le importanti domande dell’uomo e sull’uomo senza per forza fare un teatro religioso anzi facendo un teatro autentico, profondo e che parla ai più.
Riparte così Tra Sacro e Sacro Monte che per questa settima edizione si prefigge un percorso preciso che parte dalla Misericordia. E così dal capire cos’è la Misericordia con Lucilla Giagnoni si passerà al primo grande atto di Misericordia quello verso Giuda, con Massimo Popolizio, per raccontare poi le domande di giustizia, amore e verità nell’opera di Shekespeare grazie alla coppia Glauco Mauri- Robeto Sturno e poi Fausto Russo Alessi con una rilettura dai fratelli Karamazov di Dostoevskij.
In questo viaggio si inserisce poi un percorso tutto al femminile costruito ad hoc per Tra Sacro e Sacro Monte: quello di Laura Marinoni sulla figura di Santa Rita e il colloquio con Rosalina Neri su Madre Cabrini. Ci sarà poi la musica con Mozart e con la grande tradizione della musica antica conventuale.

Di seguito il saluto di Andrea Chiodi, direttore artistico: 
I lavori di restauro, nel sottosuolo del Santuario, dal mese di novembre ci hanno permesso di scoprire – nella zona della cripta – il nucleo fontale della fede in questo territorio, le cui tracce risalgono al V-VI secolo. Più recentemente – da Pasqua – possiamo ammirare la basilica della Madonna in tutto il suo splendore, che nei secoli si è arricchito per mano di vari artisti ed ora è stato riportato alla bellezza originaria, nelle parti ancora mancanti, con gli ultimi definitivi lavori di riqualificazione: sulle volte, nella cappella delle beate e nell’atrio di ingresso. Il giubileo della misericordia, poi, inaugurato a metà dello scorso dicembre, continua ad attirare molti pellegrini in Santuario, molti penitenti al confessionale, molti fedeli alle celebrazioni organizzate dalle rispettive parrocchie o realtà ecclesiali. Ora, nel tempo estivo, ecco delle nuove proposte teatrali, offerte non tanto come piacevole passatempo di stagione, ma come studio dell’animo umano in cui si dibatte da sempre la lotta tra peccato e grazia, con l’esito vittorioso di quest’ultima, quando si cede alla forza attrattiva della divina misericordia fatta persona, Cristo “il volto misericordioso del Padre”. Anche con le parole degli attori, che interpretano testi di autori famosi, c’è modo di testimoniare sulle piazze del mondo che la misericordia spalanca le porte al futuro, aiutandoci a intraprendere un nuovo cammino piuttosto che rivangare il passato segnato da fallimenti. Questa energia misteriosa e mirabile, accolta come dono, possiamo parteciparla ad altri, perché nell’essere misericordiosi c’è la vera beatitudine. Organizzandosi per tempo, una sera al Sacro Monte può essere un’occasione per una gradevole cena in compagnia, una interessante visita guidata alla cripta (tra le 19.30 e le 20.30), una benefica sosta in Santuario, passando dalla Porta Santa (aperta fino alle 21.00) e uno spettacolare evento teatrale, davanti ad un indimenticabile crepuscolo estivo; o un raffinato concerto d’organo e – per i più arditi – anche una salutare camminata a piedi! Arrivederci.

ASSOCIAZIONE KENTRO
L’associazione Kentro è stata costituita il 25/03/2016 con l’intento, anche in adesione all’invito di Papa Francesco nell’ “Evangelii Gaudium” ad aprirsi ed uscire verso gli altri e del Card. Angelo Scola contenuto nella lettera pastorale “Educarsi al pensiero di Cristo”, di promuovere un’azio-ne culturale che tragga origine da una concezione cristiana dell’esistenza.
L’associazione intende quindi proporre incontri, dibattiti, mostre, spettacoli e manifestazioni in genere ove sia possibile confrontarsi, incontrare esperienze e quindi formare una cultura.
Queste iniziative saranno ideate e organizzate, oltre che dal consiglio direttivo dell’associazio-
ne composto dai soci fondatori Giovanni Bottinelli, Giulia Martinelli, Alessandra Tettamanti, Lucia Galli e Roberto Benotti, dal comitato scientifico composto da Andrea Chiodi, Gianfranco Giuliani, Giuditta Lombardi, Ferruccio Maruca, Luisa Mazzucchelli e suor Elena Cavaliere.
L’associazione intende, inoltre, “creare spazi di vita buona” all’interno dei quali ciascuno si possa sentire accolto e possa confrontarsi sulle domande fondamentali dell’esistenza.
Uno di questi spazi è la libreria gestita dall’associazione aperta in Via Merini n. 7 a Varese.
Dott. Gianni Bottinelli
Presidente Associazione Kentro

Ecco infine il programma dettagliato degli spettacoli:
MARTEDÌ 5 LUGLIO
LUCILLA
GIAGNONI
MISERICORDIA
di e con Lucilla Giagnoni
musiche originali Paolo Pizzimenti
“Cosa sono le beatitudini, se oggi dovessi raccontarle a mia figlia adolescente, che ama i supereroi come X Men e Capitan America? Sono come i superpoteri, se le sfrondiamo dall’aspetto un po’ antico delle parole, se andiamo a scoprire quello che custodiscono”. L’autrice, attrice e regista Lucilla Giagnoni torna al Sacro Monte dove l’anno scorso è stata applaudita da mille persone entusiaste del suo lavoro giubilare indetto da Papa Francesco. La messinscena, carica di emozioni ed energia, è un viaggio antropologico e spirituale, che parte dalla beatitudine evangelica della Misericordia quale virtù della reciprocità. “Beati i misericordiosi, perché riceveranno misericordia”. Intesa non solo come perdono, ma come accoglienza, coraggio, capacità di mettersi in gioco, come opportunità, donata all’Uomo, di esprimere tutte le proprie potenzialità.

GIOVEDÌ 7 LUGLIO
MASSIMO
POPOLIZIO
GLI ULTIMI GIORNI DI GIUDA
di Luca Doninelli
violoncello Rossella Zampiron
Un’idea del mondo in cui si ponga rimedio al caos endemico delle cose, una convivenza civile, moderata, tranquilla, calcolata. Economica e senza sprechi! Ecco, per qualcuno, il senso della religione. Che contribuisca a creare “sistemi talmente perfetti che nessuno avrebbe più bisogno di essere buono”. Invece… quel Dio che dà gratuitamente a chi non lo merita, che spreca tanta bellezza a chi non l’apprezza, che persino perdona i più spregevoli, no. Questo introduce il più intollerabile dei disordini. No, grazie. Negli ultimi giorni l’amicizia del devoto Giuda con Cristo precipita nel gorgo di questi pensieri. Fino alla decisione di porre rimedio. Doninelli indaga le ragioni di Giuda, umane e sottoscrivibili. Peccato non contemplino l’imprevedibilità di Dio e la vertigine della dipendenza da Lui. A questa anomalia egli non vuole affatto male. Continua ad amare sinceramente il nazareno, ma non può consentire che dilaghi il disordine di chi accetta una realtà fuori controllo. Ascoltiamo Giuda con la voce di Massimo Popolizio, acclamato interprete di cinema e teatro.

GIOVEDÌ 14 LUGLIO
GLAUCO MAURI E ROBERTO STURNO
IL CANTO DELL’USIGNOLO
Poesia e teatro di Shakespeare
musiche composte ed eseguite da Giovanni Zappalorto
Arriva al Sacro Monte uno tra gli artisti più amati e autorevoli della prosa italiana: Glauco Mauri, con un importante studio compiuto assieme a Roberto Sturno sull’opera di Wlliam Shakespeare, che ricordiamo con questa serata per l’anniversario dei 700 anni dalla nascita. Shakespeare è certamente autore capace di muovere più di ogni altro le grandi domande dell’animo umano. Questa serata di teatro, poesia e musica propone al pubblico brani tratti da Enrico V, Come vi piace, Amleto, Timone d’Atene, Giulietta e Romeo, Riccardo II, Enrico IV, La dodicesima notte, Giulio Cesare, Macbeth, Re Lear, La tempesta e versi dai sonetti 22, 29, 60, 66, 71, 129 per le traduzioni di Elio Chinol, Angelo Dallagiacoma, Dario Del Corno, Luigi Lunari, Mario Luzi, Eugenio Montale, Piero Rebora, Romana Rutelli, Alessandro Serpieri.
GIOVEDÌ 21 LUGLIO
LAURA
MARINONI
RITA DEGLI IMPOSSIBILI
Incredibile storia di una donna
di e con Laura Marinoni
Interprete della nuova generazione del teatro Italiano, amata dai registi e protagonista di importanti produzioni del Piccolo Teatro di Milano e di Ert, torna al Sacro Monte Laura Marinoni, calcando la scena del festival con la storia straordinaria di Santa Rita da Cascia, donna del dialogo e della riconciliazione, per cui tutto può accadere affidandosi a Dio: per questo è conosciuta anche come la Santa dei Miracoli impossibili. Il lavoro della Marinoni vedrà la luce per la prima volta in questa serata e si inserisce in un percorso personale che dà attenzione al femminile, come già era stato fatto dall’attrice stessa due anni fa, sempre alla terrazza del Mosè, con l’intenso racconto su Etty Hillesum.

MARTEDÌ 26 LUGLIO
ORE 21.00
CASA MUSEO LODOVICO POGLIAGHI
ROSALINA NERI
DAL SACRO MONTE A GIORGIO STREHLER NELLA DEVOZIONE A MADRE CABRINI
L’attrice-diva varesina Rosalina Neri, amata da Streheler e nota anche al grande pubblico televisivo, dialoga assieme ad Andrea Chiodi proponendo al pubblico alcuni brani di un inedito testo scritto dall’attrice stessa su Madre Cabrini, la Santa dei migranti, figura di cui oggi ci sarebbe ancora un gran bisogno. La serata vuole essere così un’occasione unica per scoprire in anteprima questo testo e assieme un omaggio a Rosalina sul suo rapporto con il Sacro Monte e sul tema della devozione popolare.
I posti disponibili sono limitati (100 pax massimo) e l’accesso alla Casa-Museo sarà possibile fino ad esaurimento posti.

GIOVEDÌ 28 LUGLIO
FAUSTO RUSSO ALESI IVAN
SPETTACOLO IN FORMA DI STUDIO
Liberamente tratto da I fratelli
Karamazov di Fëdor Dostoevskij
Riscrittura di Letizia Russo
Consulenza Fausto Malcovati
Regia Serena Sinigaglia
Scene Stefano Zullo
Luci Roberta Faiolo
Coproduzione ATIR-Teatro
Donizetti Bergamo
La serata è un’esclusiva anteprima, presentata in forma di studio, dello spettacolo che sarà proposto in versione completa al Piccolo Teatro nella prossima stagione. Il palco del Mosè torna così luogo di sperimentazione artistica, in cui accogliere nuovamente una diversa rilettura del grande autore russo: Dostoevskij con le sue opere interroga se stesso, e noi, sui temi della libertà e del perdono tramite Ivan, figura centrale dei Fratelli Karamazov, il “superuomo” ateo, il raffinato intellettuale che lotta contro Dio. Ne ripercorriamo i conflitti grazie alla recitazione del noto attore Alesi, condotto per l’occasione dalla Sinigaglia, indagatrice del contemporaneo e anima pulsante del Teatro Ringhiera di Milano.
TRA SACRO E SACRO MONTE
GRANDI FIGURE FEMMINILI
MARTEDÌ 12 LUGLIO
ore 21.00 – TERRAZZA DEL MUSEO BAROFFIO E DEL SANTUARIO
DEL SACRO MONTE SOPRA VARESE
MOZART
E IL VIAGGIO MUSICALE
W. A. Mozart
ENSEMBLE DI FIATI
DELL’ORCHESTRA CAMERISTICA
DI VARESE
Dir. Fabio Bagatin
Il complesso di strumenti a fiato ebbe un’interessante evoluzione nella seconda metà del Settecento, quando il repertorio destinato a questa formazione si arricchì enormemente. Fino ad allora a questi gruppi strumentali era riservato un ruolo di intrattenimento, che consisteva nell’eseguire musiche appositamente composte per feste e cerimonie, spesso eseguite all’aperto. Anche Mozart ebbe numerose occasioni per cimentarsi con questo genere. Non si conosce esattamente l’anno di composizione di questa Serenata per 13 strumenti K. 361, ma si ha ragione di ritenere che essa sia stata scritta a Vienna intorno al 1783-84. Nel catalogo mozartiano la “Gran Partita” occupa una posizione di particolare rilievo per la grandiosità della struttura formale, che conta ben sette movimenti, per la felicità dell’ invenzione melodica e armonica e per l’originalità dell’organico strumentale.

TRA SACRO E SACRO MONTE MUSICA
MARTEDÌ 19 LUGLIO
ore 21.00 – SANTUARIO DI
SANTA MARIA DEL MONTE
I SACRI CONCERTI DI
SUOR CLAUDIA FRANCESCA
RUSCA (SEC. XVII)
GRUPPO
POLIFONICO E STRUMENTALE
BISCANTORES
Dir. Luca Colombo
Ricerca storica e trascrizione dalle fonti: Marcello Serafini, Marco Angilella, viola da gamba, Marcello Serafini, chitarra barocca e viola da gamba, Fabio Ravasi, violino, Chiara Nicora, clavicembalo
L’edizione originale del 30 gennaio 1630 dei Sacri concerti di Suor Claudia Francesca Rusca giunge a noi per una serie fortuita di coincidenze. Le musiche della monaca furono da subito conservate presso la Biblioteca Ambrosiana e lì rimangono, probabilmente mai visionate, fino al terzo decennio del XX secolo, quando un giovane musicista ticinese, Walter Jesinghaus, decide di studiarle e fotografarle. Il repertorio originale sarebbe andato perso durante i bombardamenti su Milano del 1943: queste foto oggi sono dunque l’unica fonte dell’opera musicale virtuosa della Rusca, suora di clausura e donna compositrice in un mondo prettamente maschile, che abbiamo l’occasione di riascoltare in questo speciale appuntamento.

TRA SACRO E SACRO MONTE
BAMBINI AL MUSEO BAROFFIO
MARTEDÌ 5 LUGLIO, ORE 15.30
LA RUOTA DEI SANTI
Percorso sull’iconografia dei santi: con divertenti attività si imparano gli “indizi” che permettono di riconoscerli.
MARTEDÌ 12 E 19 LUGLIO, ORE 15.30
NOTE STRAMBE E SUONI STRANI
Percorso sulle opere del Museo in cui note, suoni e rumori si devono vedere invece che ascoltare.
MARTEDÌ 26 LUGLIO, ORE 15.30
COCCOGRULLO VA IN MUSEO
CoccoGRULLO è un coccodrillo che non è mai stato in un museo e…si vede: entra correndo, mette le zampe sui quadri. Incontra CoccoGRILLO, CoccoBELLO, CoccoBULLO, CoccoDRITTO, CoccoBRILLO e CoccoSTRILLO che gli danno qualche lezione di galateo museale e che lo aiutano a scoprire i segreti del Museo. Infine trova il cocco del Baroffio, “fresco” di restauro, e ascolta la sua storia eccezionale.
Tutti gli appuntamenti prevedono un laboratorio finale.
Bambini ingresso Museo € 2 ridotto – attività gratuita –
prenotazione consigliata (max 20 bambini)
Le attività NOTE STRAMBE E SUONI STRANI e COCCOGRULLO VA IN MUSEO possono anche essere svolte in autonomia dalle famiglie in visita (fino a settembre, in orario d’apertura, senza bisogno di prenotazione).

ORARI MUSEO BAROFFIO
martedì e mercoledì, 15.00-18.30
giovedì, sabato e domenica 9.30-12.30 / 15.00-18.30
Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte sopra Varese
Piazzetta Monastero
21100 – Varese
tel. 0332 212042
info@museobaroffio.it
www.museobaroffio.it
ALTRE PROPOSTE
CASA MUSEO LODOVICO POGLIAGHI
TUTTI I VENERDÌ SERA
DAL 24 GIUGNO ALLA FINE DI AGOSTO, 18.30-22.30
APERITIVO IN TERRAZZA
La Casa Museo Lodovico Pogliaghi è aperta regolarmente il sabato, la domenica e nei giorni festivi. Sono previste aperture straordinarie per piacevoli aperitivi sulla terrazza dei rustici del museo durante i quali, gustando ottime pietanze, si potrà ammirare lo splendido panorama, rinfrescati dai 1000 metri d’altitudine. Per i mesi di giugno e luglio gli aperitivi saranno a cura degli studenti del Collegio del De Filippi di Varese, mentre per il mese di agosto saranno organizzati dal Ristorante Milano di Santa Maria del Monte.
Ingresso € 12, comprensivo di ingresso, visita guidata e un drink

VENERDÌ 24 GIUGNO 2016: APERITIVO SULLA TERRAZZA.
FRAGMENTS (ore 21.00)
Anna Maria Colonna Preti e Alessandra Gilberti al violoncello, Andrea Pioppo ed Elisa Lemma al pianoforte – musiche di Beethoven, Brahms.
Durante l’esecuzione è prevista la lettura di poesie da parte di alcuni ragazzi del Liceo Classico di Varese e la proiezione di tre video d’arte di Gianfranco Brebbia sul Sacro Monte di Varese. L’evento coinciderà con la riapertura degli aperitivi del venerdì sera a Casa Pogliaghi.
Ingresso dai Rustici. Costi: 11 euro cad.
VENERDÌ 29 LUGLIO 2016: APERITIVO CONCERTO
Ingresso dai Rustici. Costi: 15 euro cad. (ingresso, visita guidata, concerto, aperitivo con un drink compreso)
VENERDÌ 26 AGOSTO 2016: APERITIVO CONCERTO
Ingresso dai Rustici. Costi: 15 euro cad. (ingresso, visita guidata, concerto, aperitivo con un drink compreso)
Eventi fino ad esaurimento posti: prenotazioni al 328.8377206 o scrivendo a info@casamuseopogliaghi.it
CASA MUSEO LODOVICO POGLIAGHI
sabato, domenica e festivi, 10-18
Casa Museo Lodovico Pogliaghi
Via Beata Giuliana 5 (ingresso da via del Santuario),
Santa Maria del Monte, Varese
Telefono:+39 3288377206
info@casamuseopogliaghi.it
www.casamuseopogliaghi.it
NAVETTA GRATUITA
DAL CENTRO DI VARESE AL SACRO MONTE
TUTTI I GIORNI DI SPETTACOLO: 5, 7, 14, 21 E 28 LUGLIO
Partenza ore 20.00 da piazza Monte Grappa, fermata intermedia al piazzale dello stadio F. Ossola alle 20.05 e rientro al termine dello spettacolo.
Prenotazione e informazioni dalla scheda di ciascuno spettacolo sul sito oppure presso Agenzia Morandi Tour via Dandolo 1, Varese, tel. 0332287146
I posti di navetta gratuita sono limitati, fino a un massimo di 50. Ad esaurimento dei posti sarà comunque possibile prenotare, sempre presso Morandi Tour, un servizio ulteriore di navetta a pagamento al costo di € 5,00 a/r.
Tutte le prenotazioni, obbligatorie, saranno raccolte entro le ore 17 del giorno dello spettacolo.
Il servizio di navetta è offerto in collaborazione con Morandi Tour.

 

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già