Test di Medicina e Odontoiatria all’Insubria: qui puntiamo su qualità e pratica

“Siamo un ateneo piccolo: puntiamo sull’offerta formativa, su ottimi docenti, sui servizi e offriamo agli studenti buone possibilità di tirocinio”

03 Settembre 2019
Guarda anche: Scuola e Istruzione

Anche all’Università dell’Insubria si è svolto questa mattina il test di ingresso per Medicina e Odontoiatria, in via Monte Generoso 71 a Varese. Si sono presentati 586 candidati per 150 posti a Medicina e chirurgia e 20 a Odontoiatria. La maggior parte delle aspiranti matricole sono della provincia di Varese o Milano, Un’ottantina quelli provenienti dal Sud Italia, in particolare da Sicilia e Campania, e alcuni dall’Africa, dallaFrancia e dal Sud America.

Per quanto riguarda l’età, per lo più sono studenti del 2000, che hanno finito da poco le superiori, ma si segnalano “over 30 e 40” e anche un 57enne. I candidati sono stati divisi in dodici aule, di cui una riservata a studenti Dsa o con altri bisogni speciali. Il test, fatto di 60 quesiti, è durato cento minuti.

Il rettore Angelo Tagliabue, che ha salutato i docenti della commissione d’esame, afferma: «Il mio obiettivo non è la quantità ma la qualità. Siamo un ateneo piccolo: puntiamo sull’offerta formativa, su ottimi docenti, sui servizi e offriamo agli studenti buone possibilità di tirocinio. Per quanto riguarda Medicina, abbiamo di recente siglato una convenzione con l’Asst Lariana e una analoga è in progetto con l’Asst Valle Olona: i nostri studenti devono avere la possibilità di fare esperienze significative sul campo, perché la medicina è soprattutto pratica. E questo è un fattore fondamentale per il successo nel futuro lavorativo».

Con il rettore c’era anche Marco Cavallotti, nuovo direttore generale dell’ateneo: «I dati di Almalaurea ci dicono che siamo sulla strada giusta: i nostri laureati in generale trovano lavoro più facilmente e con guadagni al di sopra della media. D’altro canto siamo in Lombardia, l’Insubria si deve misurare con università molto competitive e deve per forza eccellere».

Tag:

Leggi anche:

  • Polizia locale: i dati 2019. Più controllo del territorio, calano le sanzioni

    Oltre diciottomila ore in servizio in città e in particolare nei quartieri a tutela della sicurezza: questo uno dei dati sulla attività della Polizia locale di Varese diffusi in occasione della prossima festa di San Sebastiano patrono delle divise blu comunali, che si
  • Due Giornate scientifiche aperte al pubblico il 17 e il 23 gennaio

    Due «Giornate scientifiche» fitte sono in programma all’Università dell’Insubria, il 17 e 23 gennaio nell’aula magna Granero Porati in via Dunant 3 a Varese, organizzate dal dipartimento di Medicina e chirurgia diretto da Anna Maria Grandi e aperte al pubblico.   Il programma di
  • Cicloturismo in Italia: un’indagine nazionale promossa da Università dell’Insubria e Fiab

    Un questionario rivolto ai sempre più numerosi turisti che scelgono la bicicletta nei propri viaggi in Italia e in Europa. L’Università dell’Insubria, in collaborazione con Fiab, Federazione italiana ambiente e bicicletta, ha avviato un’indagine nazionale per conoscere più da vicino il
  • Mercatino regionale francese in Piazza Monte Grappa

    Profumi, sapori e colori d’oltralpe in questa edizione del Mercatino Regionale Francese che si terrà, dal 13 al 16 febbraio 2020, in Piazza Monte Grappa a Varese. Tante le prelibatezze enogastronomiche presenti, tutte rigorosamente di qualità e tradizione francese. Oltre ottanta i tipi di