Sopralluogo al Poggio, la Lega: “Fondi e progetti concreti per il dopo incendio, grazie a Fontana presidente”

Un doppio sopralluogo è stato effettuato anche da Tiziana Bortot ed Emanuele Monti, entrambi candidata al Consiglio regionale della Lombardia per la Lega

10 febbraio 2018
Guarda anche: Varese Città

Un impegno massimo e un’attenzione particolare alla tutela dei nostri Parchi. E in primis del Parco del Campo dei Fiori, vittima dell’incendio dolosi dei mesi scorsi. A garantirla è stato, nei giorni scorsi scorsi, il candidato Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. Oggi, il Consigliere regionale uscente e ricandidato per la Lega, Emanuele Monti, ha effettuato un sopralluogo nella località il Poggio di Luvinate, una delle zone più colpite.

Ribadendo l’impegno “che è già partito, da parte dei Regione Lombardia, grazie allo stanziamento di fondi approvato nei mesi scorsi, su mia proposta – ha detto Monti – e che andrà avanti con la nuova amministrazione di Attilio Fontana, con il quale ho già parlato e che vede nella tutela del Campo dei Fiori una priorità”.

Quindi Monti elenca le necessità da affrontare.

La messa in sicurezza sul idrogeologico – spiega Monti – che è enorme, perché questo territorio, nello stato in cui si trova, rischia seriamente dei danni alle prime piogge. Quindi la messa in sicurezza delle piante, che possono rappresentare un pericoloso per le persone. Infine, il terzo tema è quello della sicurezza in generale: dobbiamo investire per prevenire e monitorare il territorio per avere più sicurezza e difenderci dagli atti dolosi, come quello che è all’origine dell’incendio”.

Come Parco stiamo ancora lavorando con la Regione e con la parte politica. Ringrazio Emanuele Monti, che è stato sempre attento e presente sia durante l’incendio, che nei giorni subito successivi. Sono convinto che con la prossima amministrazione si lavorerà in maniera seria e approfondita per mettere mano a tutti i problemi che le nostre zone hanno” ha spiegato il presidente del Parco del Campo dei Fiori, Giuseppe Barra.

Ora il nostro impegno è quello di lavorare, affinché il nostri boschi possano rinascere. La nostra priorità è quella della sicurezza e del rischio idrogeologico. Abbiamo già presentato dei progetti a Regione Lombardia, e siamo fiduciosi del fatto che durante la prossima legislatura le nostre richieste possano trovare una risposta adeguata” ha detto il Sindaco di Luvinate, Alessandro Boriani, presente a rappresentare le istituzioni locali.

Un sopralluogo è stato effettuato anche da Tiziana Bortot, candidata al Consiglio regionale della Lombardia per la Lega.

Il mio impegno per la rinascita della nostra montagna sarà massimo – ha detto Bortot – Regione Lombardia ha già stanziato dei fondi per il ripristino e il lavoro di ripiantumazione. Servirà anche una maggiore sensibilità e cura del bosco, determinanti per evitare che, anche di fronte ad azioni scellerate, si possano contenere i danni. Sarà necessario anche incentivare i privati affinché abbiano la possibilità di offrire una maggiore manutenzione dei boschi”.

Ringrazio Tiziana Bortot, che ha colto nel segno e conosce bene la nostra realtà. I boschi abbandonati sono un impoverimento per la comunità e la ringrazio per l’attenzione che porterà avanti su questo tema” ha aggiunto il presidente Barra.

Erano presenti anche i tecnici e i volontari della Protezione Civile, che hanno illustrato le criticità affrontato durante l’incendio.

Tag:

Leggi anche:

  • Giuseppe Conte a capo dell’Italia “Sarà l’avvocato del nostro paese”

    “Sono professore e avvocato, ho perorato cause di varie persone e ora difendo l’interesse degli italiani in tutte le sedi Ue e internazionali dialogando con le istituzioni Ue e con gli altri Paesi. Mi propongo di essere l’avvocato difensore del popolo italiano”. Queste le
  • Campo dei Fiori, come gestire la montagna dopo l’incendio?

    Arriva la prima Fiera di Luvinate, un evento promosso dal Comune di Luvinate in collaborazione con il Parco Regionale Campo dei Fiori: una due giorni organizzata per sabato 26 e domenica 27 maggio dove si parlerà di manutenzione del territorio, come strumento per prevenire eventi calamitosi.
  • Galimberti contro il contratto Lega/M5S

    Sabato 20 maggio alle 17.30 il sindaco di Varese, Davide Galimberti, è andato al gazebo della Lega per partecipare alla consultazione sul programma di governo di Lega e M5s. La scelta controcorrente è spiegata così dal sindaco Galimberti: “Le consultazioni con gli elettori al gazebo è dal
  • Lega: “Crugnola fuori da Varese2.0? Il civismo che aveva sostenuto Galimberti è ormai defunto”

    “Apprendo con stupore che il Consigliere comunale Valerio Crugnola, eletto nella lista civica Varese2.0, non farà più parte di quel gruppo consiliare. Quest’ennesima frattura dentro una forza politica di maggioranza è la definitiva conferma della morte del civismo che aveva sostenuto