Sel attacca la dote scuola: “Troppe penalizzazioni per l’istruzione pubblica”

La sezione gallaratese di Sinistra Ecologia e Libertà critica i proclami di Maroni

28 agosto 2015
Guarda anche: GallaratePolitica
Selfoto

Sinistra Ecologia e Libertà lancia un attacco frontale alla dote scuola di Regione Lombardia, definendola inefficiente e anzi dannosa verso la scuola pubblica. Ecco il comunicato stampa rilasciato dalla sezione gallaratese:

Non solo più soldi alle scuole private, ma se vai alla scuola pubblica aspetti (e anticipi i soldi – se li hai – per i libri). E’ la ricetta
leghista della libera scelta. Libera per chi può permettersela. La dote scuola quest’anno arriveranno a fine settembre. Decisamente fuori tempo massimo, visto che i contributi sono finalizzati “esclusivamente per l’acquisto dei libri di testo e/o dotazioni tecnologiche”. Così chi può i libri li compra, chi non può aspetta. O magari prova a convincere i negozianti ad anticiparli in attesa della dote, come suggerisce l’assessora regionale. Che tanto i commercianti possono ben permettersi di questi tempi di attendere qualche mese a incassare.

Inefficienza di Regione Lombardia (alla faccia dei proclami di Maroni). Ma anche un altro colpo alla scuola pubblica, dopo la riduzione delle risorse
destinate, a tutto vantaggio delle private. Dal 2015 hanno infatti diritto a ricevere il contributo solo gli studenti frequentanti la scuola media e
percorsi di istruzione fino al compimento dell’obbligo scolastico (classi I e II delle scuole secondarie di secondo grado e dei percorsi di istruzione
e formazione professionale). Nulla da quest’anno agli studenti delle scuole elementari (che pure diverse spese le hanno, anche se i libri sono forniti
gratuitamente) e nulla soprattutto per chi continua a frequentare la scuola superiore fino al diploma. Dal terzo anno ti paghi i libri e tutto il resto.
Viceversa se frequenti una scuola privata hai diritto al buono scuola. Qui le famiglie possono avere un ISEE ben più alto (inferiore o uguale a 38.000
euro) e il contributo è ben più sostanzioso: da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 2.000 contro i 90 euro minimo e 240 euro massimo per chi frequenta le scuole pubbliche. In più se la scuola è privata, si ha diritto al contributo – fra 300 e 700 euro – anche per le scuole elementari.

Tag:

Leggi anche:

  • Domenica 26 marzo a Legnano si corre la Run for Parkinson

    Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 dicembre a Legnano la Run for Parkinson, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e
  • Piscina comunale Fausto Fabiano, chiusura il 22 e 23 marzo

    Il Comune di Varese informa che la piscina comunale Fausto Fabiano di via Copelli sarà chiusa il 22 e il 23 marzo 2017 per lavori di ammodernamento degli impianti. In particolare la struttura verrà dotata di una nuova caldaia per la produzione dell’acqua calda, più efficiente e con una
  • Volley – UYBA ma che combini? Rimontata e sconfitta a Monza

    A due giornate dalla conclusione della regular season, la UYBA perde 3-2 (22-25, 16-25, 25-17, 25-21, 17-15) al PalaIper di Monza contro il Saugella Team Monza e porta a casa soltanto un punto, scivolando addirittura all’ottavo posto in classifica (30 punti) dietro anche a Bolzano (31), oggi
  • La BPM Sport Management vince e convince: battuto il CC Napoli 12-7

    Tre punti per ripartire. Alle Piscine Manara di Busto Arsizio la BPM Sport Management batte 12-7 il Circolo Canottieri Napoli e con i 46 punti in classifica consolida la terza posizione. Protagonisti Luongo e Gallo rispettivamente con 4 e 3 gol.     Nella prima frazione inizia nel migliore dei