Scuole come beni comuni: genitori e nonni a lavoro per imbiancare aule e corridoi

Le scuole aperte per l’estate, ma solo per i lavori di sistemazione. L’aiuto dalle famiglie degli studenti

16 Luglio 2019
Guarda anche: Varese Città

Le scuole non chiudono mai. L’estate infatti è il momento giusto per rifarsi il look e farsi trovare più belle a settembre al rientro degli alunni. È quello ad esempio che sta succedendo nella scuola elementare di Avigno, dove un nonno di due piccoli studenti che frequentano questo istituto è al lavoro per tinteggiare muri, termosifoni, cattedre, porta ombrelli e molto altro. Approfittando dunque della chiusura estiva, questo nonno speciale, con l’aiuto dell’associazione genitori, si sta dando da fare per rendere ancora più accogliente l’edificio scolastico che ospita la primaria Galilei. Lo si può trovare da qualche giorno, armato di scala e pennelli, al lavoro tra aule e corridoi, per tinteggiare di giallo, azzurro, rosso, bianco e di tantissimi altri colori le pareti della scuola dei suoi nipotini e di altri centinaia di piccoli alunni.

Anche alla scuola media Don Rimoldi sono giornate di lavoro per imbiancare le pareti della scuola. In questo caso a darsi da fare sono i genitori del comitato San Fermo. Mentre alla Foscolo c’è in progetto di realizzare un bel murales nell’atrio di ingresso all’edificio scolastico. Proseguono poi i lavori alla scuola media Pellico dove il Comune ha quasi concluso i lavori per la riqualificazione dell’edificio.

“La cura dei beni comuni riguarda sempre di più anche le scuole di Varese – afferma l’assessore ai Servizi educativi rossella Dimaggio – si tratta di un prezioso lavoro frutto di un solido patto educativo tra le famiglie e il Comune che ha come obiettivo il massimo benessere dei nostri ragazzi. Ringrazio davvero di cuore tutti i genitori e nonni che metteno a disposizione un po’ del loro tempo per aiutarci e rendere le nostre scuole luoghi sempre più belli. Il segno di una bellissima comunità”.

Tag:

Leggi anche:

  • Polizia locale: i dati 2019. Più controllo del territorio, calano le sanzioni

    Oltre diciottomila ore in servizio in città e in particolare nei quartieri a tutela della sicurezza: questo uno dei dati sulla attività della Polizia locale di Varese diffusi in occasione della prossima festa di San Sebastiano patrono delle divise blu comunali, che si
  • Due Giornate scientifiche aperte al pubblico il 17 e il 23 gennaio

    Due «Giornate scientifiche» fitte sono in programma all’Università dell’Insubria, il 17 e 23 gennaio nell’aula magna Granero Porati in via Dunant 3 a Varese, organizzate dal dipartimento di Medicina e chirurgia diretto da Anna Maria Grandi e aperte al pubblico.   Il programma di
  • Cicloturismo in Italia: un’indagine nazionale promossa da Università dell’Insubria e Fiab

    Un questionario rivolto ai sempre più numerosi turisti che scelgono la bicicletta nei propri viaggi in Italia e in Europa. L’Università dell’Insubria, in collaborazione con Fiab, Federazione italiana ambiente e bicicletta, ha avviato un’indagine nazionale per conoscere più da vicino il
  • Mercatino regionale francese in Piazza Monte Grappa

    Profumi, sapori e colori d’oltralpe in questa edizione del Mercatino Regionale Francese che si terrà, dal 13 al 16 febbraio 2020, in Piazza Monte Grappa a Varese. Tante le prelibatezze enogastronomiche presenti, tutte rigorosamente di qualità e tradizione francese. Oltre ottanta i tipi di