Scuola in sciopero venerdì 20 maggio

Presidio al provveditorato garantito dai sindacati

16 maggio 2016
Guarda anche: Varese
Scuola Fagnano

Le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero che coinvolgerà tutto il personale della scuola (docente, educativo, ATA e dirigente) per l’intera giornata di venerdì 20 maggio 2016.
LE RAGIONI DELLO SCIOPERO
– contratto non rinnovato da sette anni. La Corte costituzionale ha sentenziato l’illegittimità di ulteriori rinvii. Inoltre, dopo l’accordo quadro sulle nuove aree contrattuali della Pubblica Amministrazione il Governo non ha più alibi per giustificare il mancato avvio della
contrattazione.

– personale amministrativo tecnico e ausiliario (ATA). Ignorato dalla 107 ma reso oggetto di attenzioni inaccettabili dalle varie leggi di Stabilità: tagli di organici, ridotte possibilità di sostituire il personale assente, segreterie scolastiche sommerse da adempimenti burocratici. Assunzioni, concorsi per i DSGA, incremento dell’organico.

– stop al lavoro precario. Assunzioni per chi ha prestato servizio per almeno 36 mesi (limite imposto dalla Corte di Giustizia europea) e per chi ha acquisito titoli validi alla stabilizzazione.

– adeguata valorizzazione della professione docente. Valutazione del lavoro collegiale e dell’impegno individuale con l’introduzione di meccanismi oggettivi di progressione della carriera da definirsi in ambito contrattuale. Il salario va ricondotto all’accordo fra le parti e sottratto all’arbitrio dell’amministrazione.

– stop alla chiamata diretta e difesa della libertà d’insegnamento. Meccanismi oggettivi di assegnazione dei docenti alle scuole.

– dirigenti scolastici. Non è più accettabile la sperequazione con la dirigenza pubblica, né il sovraccarico di incombenze e responsabilità cui fa riscontro un calo delle retribuzioni percepite. Si profila inoltre una modalità di valutazione ingiusta e offensiva.

– maggiori investimenti nell’istruzione per colmare il gap con la media dei paesi Ocse (5,9%) incrementandoli di un punto di PIL

Dalle 9.30 alle 12.30, i sindacati organizzeranno un presidio presso l’ambito territoriale di via Copelli.

Tag:

Leggi anche:

  • Volley – La UYBA vola ai quarti, ma che fatica!

    La UYBA torna da Minsk con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev in tasca. Il ko per 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 24-26, 15-10) rimediato nella gara di ritorno degli ottavi in casa del Minchanka Minsk, infatti, consente alle farfalle di strappare il pass per il turno successivo in virtù
  • BCC Cup, il basket con il cuore raccoglie 10.000 euro per la fondazione Il Ponte del Sorriso

    Il primo trofeo BCC Cup è andato alla solidarietà. La grande partecipazione di pubblico sugli spalti del PalaBorsani e l’agonismo messo in campo dalla Pallacanestro Openjobmetis Varese e dal Legnano Basket Knights hanno fatto vincere il grande cuore del basket e di tutti gli appassionati della
  • Volley – UYBA in Bielorussia per la Coppa CEV

    Sono due le trasferte consecutive in calendario per la UYBA che poi, non essendosi qualificata per le Final Four di Coppa Italia (Firenze, 4/5 marzo), potrà tirare un po’ il fiato. Questa mattina le farfalle sono volate in Bielorussia, a Minsk, mentre domenica saranno di scena al Mandela Forum
  • La BPM Sport Management riparte dal Campionato

    Dimenticare l’Euro Cup e testa solo al Campionato. Questo è l’obiettivo della BPM Sport Management che, dopo essere stata eliminata in semifinale di coppa dal Digi Oradea, domani nella Piscina del Foro Italico, affronterà la Roma Vis Nova nel turno infrasettimanale valido per la 16ª di