Sciopero di medici e anestesisti: sarà un venerdì critico

Circa 40mila interventi chirurgici e centinaia di migliaia di visite specialistiche e prestazioni diagnostiche saranno a rischio

21 Novembre 2018
Guarda anche: CronacaItalia

Se lo sciopero di Trenitalia previsto per venerdì 23 novembre è stato sospeso, a proclamarlo sempre per venerdì sono i medici e gli anestesisti del sistema nazionale. L’agitazione è stata indetta dalle sigle sindacali che chiedono il rinnovo del contratto nazionale, bloccato da dieci anni, la riduzione del carico eccessivo di lavoro e il finanziamento di almeno 3mila nuovi contratti di formazione specialistica.
Circa 40mila interventi chirurgici e centinaia di migliaia di visite specialistiche e prestazioni diagnostiche saranno dunque a forte rischio.

Tag:

Leggi anche:

  • AlpTransit, ferrovia e territorio: se ne parla in Camera di Commercio

    Il convegno è organizzato da ACG-Alta Capacità Gottardo in collaborazione con Provincia e Camera di Commercio di Varese. Sarà l’occasione di un’analisi sulle criticità, ma anche le soluzioni, le proposte e le aspettative del territorio in relazione agli interventi infrastrutturali in corso
  • Autostrada bloccata, uscita obbligatoria ad Azzate/Buguggiate

    Alle ore 9.30 di questa mattina sul raccordo autostradale SS707 tra Azzate/Buguggiate e Varese due autovetture si sono scontate. I vigili del fuoco intervenuti con un’autopompa hanno messo in sicurezza i veicoli e collaborato con il personale sanitario per soccorrere i feriti. Si segnalano
  • Recupero di campionato per il Banco BPM Sport Management

    Saranno in vasca domani sera alle ore 19.30 i Mastini del Banco BPM Sport Management, con la formazione guidata da Marco Baldineti che, per il recupero della ventitreesima giornata del campionato di serie A1 maschile di pallanuoto, farà visita al Bogliasco Bene. La gara, posticipata sabato scorso
  • Arcisate e Induno Olona, in arrivo 1 milione di euro

    La Regione Lombardia ha stanziato 1 milione di euro a favore dei Comuni di Arcisate e Induno Olona per la realizzazione di opere di compensazione ambientale relative ai lavori di completamento della linea ferroviaria Mendrisio-Varese. Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta regionale