Roberto Brivio porta i Gufi al Caffè Teatro

Sabato 31 ottobre l'appuntamento con le più belle canzoni della tradizione milanese

26 ottobre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloGallarate
gufi

gufi

Sabato 31 ottobre sul palco del Caffé Teatro salirà un pezzo di storia del cabaret italiano. Si tratta di
Roberto Brivio che, nella seconda metà degli anni Sessanta insieme a Nanni Svampa, Gianni Magni e
Lino Patruno diede vita ai Gufi, gruppo che aprì la via per il cabaret musicale italiano. Le canzoni di
quegli anni, da “Chi è che dis” a “Il piazzista di bare”, da “La bella Gigogin” a “El gran risott”
rivivranno in una serata dedicata a quella tradizione nella quale si sono iscritti artisti come Enzo
Jannacci, Giorgio Gaber e Cochi&Renato. A renderlo possibile uno dei quattro pionieri del cabaret
musicale, quel Brivio che in 50 anni di palcoscenico ha esplorato ogni tipo di linguaggio teatrale.
Conclusa l’esperienza con i Gufi, l’artista milanese si è infatti cimentato con l’operetta, i canti goliardici,
le canzoni da osteria e quelle macabre, divenute il suo vero e proprio cavallo di battaglia. Ad
accompagnarlo sul palcoscenico del Caffé Teatro in questa serata dal sapore milanese ci saranno Grazia
Maria Raimondi (voce) e Sergio Ferrari (fisarmonica). Ingresso 10 euro, cena a 35.
Debutto stagionale, venerdì 30 ottobre, per la magia, divenuta ormai uno degli ingredienti fissi nel
cartellone del locale di via Indipendenza. Protagonisti con il loro “Pre Allouin Megic Sciò” saranno
Ale Bellotto, Michael Timaco e Andrea Tinè, al secolo i Duo e mezzo. Un trio di giovani artisti che ha
ormai consolidato la propria presenza sul palco: mentre i due illusionisti intrattengono il pubblico con i
loro spettacoli di prestidigitazione, devono fare i conti con le incursioni comiche di Tino, un simpatico
personaggio altro un metro e dieci. Il risultato è un incantesimo esilarante che ha saputo conquistare le
platee di tutta Italia: cresciuti artisticamente sul palco del Caffé Teatro, i Duo e mezzo sono infatti stati
finalisti al Festival del cabaret di Martina Franca 2015 e, nello stesso anno, hanno vinto il Grand prix del
teatro. Ingresso libero, cena a 20 euro.
Giovedì 29 torna invece il classico appuntamento con il laboratorio del Caffé Teatro, che per l’occasione
si intitolerà “La Gang dello zio Mauri”. Protagonista un gruppo di comici che è riuscito ad
impossessarsi delle chiavi del locale e tenterà di conquistare il palcoscenico ed il pubblico del Caffé
Teatro. Il risultato è una serata senza regole né schemi, totalmente autogestita, ma con un unica certezza:
si ride. Forse. I membri della Gang sono Lia Locatelli, Andrea Cataldi, Dadive Bogno Boniolo,
Francesco De Chiara, Francesco BI Maggioni e Alessio Sartori. Ingresso libero, cena a 20 euro.
Salvo diversa indicazione, gli spettacoli avranno inizio alle 22.30. Il costo della cena, servita dalle
20.30, include il prezzo del bigietto. Bevande escluse. Informazioni e prenotazioni allo 0331.223133,
oppure allo 0331.228079

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già