Risse e un’aggressione ad un agente: giovani allo sbando a Varese

A Varese tre giovani hanno aggredito un automobilista. In un'altra rissa, un poliziotto è stato attaccato da un giovane

24 marzo 2016
Guarda anche: Varese
polizia-1

Alcuni fatti di rilievo accaduti ieri 23 marzo che hanno vista protagonista la Squadra Volante della Questura di Varese diretta dal Commissario Capo dott. Maurizio Greco.

Nel primo pomeriggio, gli uomini della Volante hanno denunciato in stato di libertà per l’ipotesi di furto aggravato un cittadino serbo, quarantunenne, irregolare sul territorio dello Stato, poiché riconosciuto all’interno di uno spaccio aziendale come autore di un precedente furto ivi compiuto. Giunti sul posto, dopo aver visionato il video del borseggio precedente (regolarmente denunciato), gli agenti hanno fermato e identificato l’uomo.

Nella serata, gli agenti sono intervenuti in zona stazione di Varese a seguito di un apparente sinistro stradale degenerato poi in rissa. Giunti sul posto e raccolte le testimonianze, gli agenti hanno appurato che un auto, di proprietà di un quarantaseienne, probabilmente a causa della pendenza della strada, ha indietreggiato di circa un metro andando a colpire leggermente un ragazzo che stava attraversando con altri due amici la carreggiata. I tre ragazzi di 21, 20 e 17 anni, hanno reagito prendendo a calci e pugni la carrozzeria dell’auto. Il conducente, sceso dal mezzo per verificare la situazione è stato aggredito e spintonato dai tre. Caduto a terra, uno dei ragazzi lo ha aggredito provocandogli un “trauma cranico minore e policontusioni”, giudicate guaribili in 10 giorni.
I tre giovani sono stati denunciati per lesioni aggravate in concorso.

Nella notte, gli agenti hanno deferito in stato di libertà per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, nonché sanzionato amministrativamente per ubriachezza molesta, un ventenne della provincia. Gli operatori, sono intervenuti a seguito di segnalazioni per musica ad alto volume e grida provenire da un bar e dall’area di verde pubblico antistante, una volta giunti sul posto all’esterno del locale hanno trovato numerosi giovani palesemente ubriachi, molti dei quali intenti a vomitare nelle aiuole circostanti. Gli agenti intervenuti a sedare una rissa pochi metri distante, sono stati aggrediti da un ragazzo che ha afferrato uno dei poliziotti per la divisa, cercando di colpirlo con un pugno in viso. In evidente stato di agitazione, il giovane è stato bloccato e ha iniziato a proferire frasi ingiuriose contro gli agenti.
All’esterno del locale, inoltre, un giovane seduto su una panchina, è stato trovato in stato di semi incoscienza con i pantaloni cosparsi di urina e vomito. In ragione alla sua giovane età (15 anni) è stato contattato il personale sanitario e un genitore.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti