Riqualificazione dell’area delle stazioni di Varese: via al cantiere

Questa mattina sono iniziati i lavori alla presenza del sindaco Galimberti

01 Ottobre 2019
Guarda anche: AperturaVarese Città

Sono iniziati i lavori per la riqualificazione dell’area delle stazioni di Varese. Come annunciato ieri sera dal sindaco Galimberti in apertura del Consiglio comunale questa mattina sono stati posati i primi blocchi di cemento che delimiteranno quella che sarà l’area del cantiere. Il primo intervento relativo al progetto stazioni che i cittadini vedranno sarà l’abbattimento degli edifici fatiscenti nell’area interna alla Stazione FS per lasciare lo spazio a nuove aree verdi e spazi urbani riqualificati. Seguiranno poi tutti gli altri lavori che cambieranno il volto di una zona centrale della città, un luogo dove convergono trasporto pubblico, servizi e dove ogni giorno transitano migliaia di persone.

“È tutto vero – ha detto questa mattina il sindaco Davide Galimberti – oggi si parte. La città aspettava da parecchi decenni questo intervento per il comparto stazioni. Sono stati tre anni di lavoro intenso per ottenere i finanziamenti, per approvare i progetti, per le gare di appalto e oggi finalmente diamo l’avvio ai lavori. Un successo di tante persone: della giunta, dell’amministrazione, dei consiglieri e della squadra degli uffici comunali che ringrazio. Persone e professionisti che hanno creduto in questo progetto. Un intervento nel cuore della nostra bella Varese che cambierà il volto di questo comparto e soprattutto il posizionamento della nostra città. Intervenire nel comparto stazioni vuol dire guardare al futuro, al decoro e alla mobilità come elementi di sviluppo e di miglioramento qualità della vita. Vuol dire investire su quelle che sono le vocazioni di Varese. Sono particolarmente soddisfatto perché in tre anni si è portato a casa un risultato che la città aspetta da oltre 30 anni”.

Dunque la parola passa ai lavori che consentiranno di riqualificare l’area delle stazioni, una zona molto grande della città che finalmente guarderà alla modernità.

“Da oggi la città cambia davvero attraverso quattro obiettivi chiari: sicurezza, decoro, miglioramento della mobilità e della qualità della vita – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Civati – Oggi finalmente partiamo con le opere concrete per la riqualificazione di una vastissima area urbana della città. È una grande soddisfazione perché abbiamo dovuto correre contro il tempo: tre anni sembrano tanti ma per un progetto di questa portata non sono molti. Da questo momento, quelli che fino ad oggi erano disegni di un progetto, diventeranno opere concrete per la città. Ai cittadini diciamo: da oggi insieme trasformiamo in meglio Varese”.

Tag:

Leggi anche:

  • Le PULCINIADI 2019 aprono la Varese City Run

    361 bambine e bambini di 4 e 5 anni, 15 Scuole dell’Infanzia della città coinvolte, 56 maestre presenti all’evento, 30 persone dello staff organizzativo, 4 società sportive: questi i numeri strepitosi dell’edizione 2019 delle Pulciniadi, le Olimpiadi delle Scuole Materne di Varese! Venerdì
  • Tre “Incontro d’autore” nel weekend a Varese

    Tre “Incontri d’autore” da venerdì a lunedì sera, mentre sabato pomeriggio va in scena il secondo appuntamento di “Verdi e Puccini, storie di amori difficili”. Questo il programma del weekend per quanto riguarda la Biblioteca civica di via Sacco. Incontri
  • Varese, Grande assemblea di delegati e pensionati Cgil Varese al De Filippi

    Si è svolta questa mattina al De Filippi di Varese l’assemblea di delegati e pensionati CGIL Varese della provincia di Varese dal titolo “Il lavoro si fa strada”. L’iniziativa è stata aperta dall’intervento del Segretario generale della Cgil di Varese Umberto
  • AGRIVARESE in città a misura di famiglia

    Saranno sempre gli animali i protagonisti ai Giardini Estensi di Varese: per un giorno, domenica 13 ottobre, nel cuore cittadino sarà possibile stare a diretto contatto con quelli delle nostre fattorie e ammirarli in tutta la loro bellezza lungo il parterre del parco. C’è infatti anche