Raccolta differenziata, Malnate “prima della classe”. In arrivo sconti per tutti

Malnate passa dal 55% al 72% dopo l'introduzione del sacco con microchip

03 giugno 2015
Guarda anche: Varese

Percentuali di raccolta differenziata da “primi della classe” e sostanziose riduzioni della tariffa per tutti.
Questi i risultati ottenuti, grazie all’impegno dei cittadini malnatesi, dopo l’introduzione della tariffa puntuale che prevede l’uso del sacco nero con microchip. 

“Solo due anni fa la percentuale di differenziata, che si attestava intorno al 55%, collocava Malnate agli ultimi posti tra i Comuni della Provincia – spiega Giuseppe Riggi, assessore all’Urbanistica e all’Ecologia – il dato relativo al 2014 registra invece un 72% che porta il Comune tra quelli più virtuosi. Ma tutto ciò non basta. L’abbattimento di oltre 500.000 euro del canone dovuto per il 2015, rispetto a quello del 2013, consentirà all’Amministrazione Comunale di applicare a tutti i cittadini uno sconto del 25% sulla tariffa fissa.

A tale sconto andrà inoltre aggiunto quello ottenibile dai singoli utenti sulla tariffa variabile, a seconda del numero di sacchi neri esposti nel corso dell’anno, portando in molti casi il risparmio complessivo al 30-35% rispetto a quanto pagato negli anni precedenti.

Ulteriori elementi di novità rispetto allo scorso anno sono inoltre l’azzeramento della tariffa variabile per tutti coloro che fanno uso di presidi medici usa e getta e l’abbattimento del costo di svuotamento dei cassonetti per le attività commerciali e produttive.
Un deciso segno menoper il costo del servizio, che assume ancor più importanza considerando il fatto che in molti Comuni il passaggio alla TARI ha significato invece un netto aumento tariffario, portando in alcuni casi la tariffa ad un + 15-20%”.

Il risparmio ottenuto quest’anno, che sommato a quello dell’anno scorso porta la cifra totale ad oltre 800.000 euro, viene utilizzato dall’Amministrazione, oltre che per le riduzioni tariffarie, anche per la realizzazione di importanti progetti quali: il Centro del Riuso, che sta dando ottimi risultati, ed il recentissimo “Ecopunti”, progetto pensato per dare valore alle buone azioni ed incentivare il
commercio locale. Grazie ai cittadini malnatesi e al loro impegno dunque, Malnate diventa esempio da seguire per le buone pratiche adottate sul territorio, che hanno consentito di raggiungere tali risultati che si spera possano essere replicati anche per gli anni a venire.

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti