Protesta per il minuto di silenzio, le spiegazioni: “Non ci sono morti di serie A o di serie B”

Le ragazze uscite dall'aula durante il raccoglimento per le stragi di Parigi volevano portare l'attenzione su quanto avviene negli altri paesi

18 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
daverio

Ha fatto discutere a livello nazionale quanto accaduto, lunedì mattina, in una classe del Daverio-Casula, quando alcune ragazze di religione islamica sono uscite dall’aula durante il minuto di silenzio in memoria delle vittime di Parigi.

In queste ore, però, il sito web della Prealpina riporta nuove informazioni: stando a quanto affermato dalla preside Nicoletta Pizzato, il discutibile gesto sarebbe stato fatto non per una presunta simpatia verso i terroristi, quanto piuttosto per sollecitare maggiore attenzione alle stragi che l’Isis compie quotidianamente in buona parte del mondo arabo. Dunque, le studentesse avrebbero in tal modo cercato di far capire come la solidarietà e il cordoglio vadano espresse per ogni attentato e non solo per quelli che sconvolgono l’Europa. Del fatto, comunque, è stata informata la Digos.

Leggi anche:

  • L’estate Gallaratese inizia il 26 maggio con “Lo Sbaracco”

    Si parte sabato 26 maggio con lo Sbaracco, ovvero il “saldo dei saldi”. Dalla mattina fino a mezzanotte gli esercenti del centro storico potranno svuotare i magazzini e proporre la propria merce a prezzi scontati. Ai commercianti viene anche offerta la possibilità di allestire banchi di
  • Campo dei Fiori, come gestire la montagna dopo l’incendio?

    Arriva la prima Fiera di Luvinate, un evento promosso dal Comune di Luvinate in collaborazione con il Parco Regionale Campo dei Fiori: una due giorni organizzata per sabato 26 e domenica 27 maggio dove si parlerà di manutenzione del territorio, come strumento per prevenire eventi calamitosi.
  • M5S Lombardia “Genitori separati, no iniziative spot. Lavorare sull’esclusione con misure strutturali”

    “Per il sostegno dei genitori separati sono necessarie misure strutturali e non spot o spiccioli messi a disposizione dalla Regione Lombardia.  La Giunta si è limitata a rivedere i criteri di assegnazione di risorse già impegnate. Al contrario, è necessario lavorare seriamente
  • Aperitivi Liberty per Beneficienza al Borducan di Varese

     Quanto ami il Liberty? Io un sacco e devo dire che non sono mai stato così contento di fare parte di un’iniziativa di beneficenza. Di fronte alla stazione della Funicolare, qui a due passi dal Borducan, si trova una scalinata in pietra e ferro battuto con decorazioni Liberty. Immagino