Presidio unitario davanti alla Prefettura degli addetti della vigilanza privata e dei servizi fiduciari

La CGIL sul presidio che questa mattina si è svolto davanti alla Prefettura di Varese

01 Agosto 2019
Guarda anche: Varese Città

Sono circa 70mila in tutta Italia – 15mila nella sola Lombardia – gli addetti della vigilanza privata  e dei servizi fiduciari. In attesa del nuovo contratto scaduto nel lontano 2015.

Una trattativa iniziata ben più di tre anni fa e che ad oggi, nonostante le proposte concrete fatte dalle organizzazioni sindacali, non ha ancora definito punti cruciali per i lavoratori quali incrementi salariali, campi d’appalto, classificazione del personale, salute e sicurezza e contrattazione di secondo livello. Non è accettabile , affermano le segreterie  di Filcams Cgil, Fiscascat Cisl e UilTucs Uil, che le associazioni datorialicontinuino a presentarsi  al tavolo con posizioni inammissibili  e a totale svantaggio dei lavoratori su varie aree tematiche. Per queste ragioni le organizzazioni sindacali di categoria hanno hanno proclamato uno sciopero nazionale per l’1 e 2 agosto. Questa mattina si è svolto un presidio davanti alla Prefettura di Varese.

Interviene Livio Muratore responsabile Filcams Cgil  Varese: “Il CCNL della vigilanza privata e dei servizi fiduciari è scaduto da Oltre 3 anni e non si intravede la possibilità di rinnovo a breve per le proposte vergognose delle aziende in termini di aumenti Salariali proposti inconsistenti e flessibilità esasperata richiesta dalle aziende del settore.  E’ un settore con retribuzioni vergognose e prestazioni lavorative altamente flessibili. Da anni stiamo assistendo ad un impoverimento, anche professionale del settore, situazione che il mancato rinnovo del CCNL contribuisce ad esasperare”.

Tag:

Leggi anche:

  • Sicurezza nelle scuole: Conclusi i lavori alla San Giovanni Bosco

    Sicurezza, efficienza e maggiore confort: in sostanza una scuola più bella. Si sono conclusi i lavori alla Primaria San Giovanni Bosco dove in questi mesi sono stati sostituiti tutti gli infissi dell’edificio. L’altro intervento ha invece riguardato la palestra con la messa in
  • Strade, nuovo marciapiede in via Astico

    Un nuovo tratto di marciapiede in via Astico, dal civico 34 fino a via Lanfranconi. Opera che sarà completata anche da un nuovo impianto di illuminazione e alla quale si aggiungeranno, questa volta in via Ticino, altri due interventi: da un lato il sistema di irregimentazione delle acque bianche,
  • Stadio e Varesello, l’interesse arriva dall’Australia

    “Sarebbe utile approfondire gli aspetti inerenti allo stadio ‘Ossola’ e al centro sportivo ‘Varesello’, in aggiunta a eventuali altre strutture con destinazioni sportiva (con riferimento alle Olimpiadi Invernali 2026), alberghiera e di alloggio per studenti”. È
  • Strade, in via Bainsizza un guasto rallenta i lavori

    “Una perdita d’acqua dalle tubature sotterranee. Spesso succede quando i tubi sono vecchi o installati a una profondità non adeguata; basta anche solo una di queste due cause e, al passaggio dei mezzi per le asfaltature, le strutture cedono”. Così i tecnici comunali spiegano il