Piazza De Salvo rimessa a nuovo. Il quartiere torna a vivere

Inaugurata la nuova veste della piazza dopo la fine dei lavori. Panchine e fioriere per rendere più vivibile il rione

26 maggio 2016
Guarda anche: Varese Città
FB_IMG_1464270931964

È stata inaugurata oggi pomeriggio la nuova piazza De Salvo. L’area pedonale delle Bustecche, cuore pulsante del quartiere, è stata rimessa a nuovo. 

La pavimentazione è stata rifatta in cemento e resina, sostituendo la vecchia pavimentazione sconnessa e pericolosa.

In più sono state installate sei panchine, che prima non c’erano, e messe delle fioriere. Anche l’anfiteatro che porta alla sala polivalente della Piramide è stato ristrutturato.

La conclusione del cantiere, durato oltre un anno per problemi tecnici ma finalmente concluso in maniera positiva, è stata presentata dal sindaco Attilio Fontana, dall’ex assessore Stefano Clerici, che aveva dato il via al progetto, e dal consigliere comunale Giacomo Cosentino.

I lavori già realizzati sono costati 130.000 € compresi iva e gli oneri accessori. A causa delle sorprese che si sono trovate iniziando a demolire la piazza, si è dovuto intervenire con 17 varianti in corso d’opera.

“Una delle cause dei ritardi di fine lavori – hanno detto il sindaco e il consigliere Cosentino – sul cantiere aperto per circa un anno sono stati proprio gli imprevisti che abbiamo dovuto affrontare. Sono stati affrontati problemi di natura tecnica, che hanno avuto bisogno di tempo per essere risolti. Tuttavia l’amministrazione, per completare l’opera, ha previsto e già approvato in giunta, un ulteriore progetto da 30.000 euro circa, che porterà a compimento la riqualificazione completa della piazza”.

Nel nuovo progetto è prevista

– la sistemazione della scalinata che sale alla piazza dalla via Osoppo
– la sistemazione della rampa per disabili che scende dalla piazza all’anfiteatro
– la realizzazione di un’ aiuola utilizzando materiali ed essenze arboree dell’installazione per Expo 2015 in piazza Monte Grappa. Quest’ aiuola eventualmente potrebbe diventare un orto urbano, a seconda delle scelte dei residenti.

La piazza è ora in resina antiscivolo (dovranno essere sistemate alcune parti), sono state posizionate panchine ed è stato completamente rifatto l’anfiteatro.

Lista delle varianti eseguite in corso d’opera – dati tecnici

1. Demolizioni maggiori causate dell’eliminazione dei gradoni dell’anfiteatro: a seguito della rimozione delle piastrelle previste in progetto, la formazione di un avvallamento ha suggerito un’ispezione della struttura portante degli stessi prima del sovraccarico della pavimentazione cementizia. Nella fase di demolizione è stato rilevato il deterioramento dei materiali impiegati al sostegno delle lastre in serizzo a causa d’infiltrazioni acqua.

2. Allo scopo di mantenere intatta la guaina esistente sulla piazza è stata prestata particolare attenzione alla demolizione eseguita a mano con martello demolitore.

3. Nel punto in cui sono stati demoliti i gradoni dell’anfiteatro, la protezione della guaina esistente in corrispondenza dei box sotto la piazza è stata ottenuta con la realizzazione di un muro nuovo nell’anfiteatro.

4. Nuovo sistema di smaltimento delle acque meteoriche sull’angolo della piazza vicino al bar ottenuto tramite nuove pendenze della pavimentazione e la posa di canalette per evitare che l’acqua piovana confluisca nel corridoio adiacente al bar.

5. L’esiguo spessore della pavimentazione esistente della piazza che ha creato problemi di infiltrazione ha reso necessario un aumento dello spessore del massetto della pavimentazione.

6. Fibre di rinforzo nel getto del massetto per aumentare resistenza nei punti di aggancio all’esistente dove lo spessore passa da una media di 11 cm ad uno spessore medio a 5/6 cm.

7. È stato necessario lo spostamento della linea elettrica dei lampioni della piazza verso il lato esterno.

8. Carotaggio delle n. 4 pilette di raccolta dell’acqua esistenti sulla piazza, a causa del loro inadeguato diametro, per favorire la maggior raccolta di acqua.

9. Aiuola sulla piazza: estirpo delle siepi esistenti, posizionamento di n. 3 canalette di smaltimento acque meteoriche, ripristino di tubazioni esistenti di una linea di raccolta acqua diretta in fognatura, realizzazione di nuovi cordoni e riposizionamento corretto di quelli esistenti su lato corridoio, pulizia dell’aiuola stessa. Tutto ciò a causa di presenza di radici sotto la guaina esistente e un inadatto sistema di smaltimento delle acque meteoriche.

10. A causa di un sottodimensionato e ormai ammalorato sistema di raccolta delle acque meteoriche è stato previsto il ripristino dei sistemi di smaltimento già esistenti: espurgo, rinnovo di pozzetti con griglie e di canalette a lato edificio della piramide.

11. Guaina ad uno strato per ricoprire la guaina esistente sulla piazza poiché è stata mantenuta quella esistente.

12. Guaina a doppio strato per sistemazioni su piazza sul lato del bar e muro nuovo dell’anfiteatro

13. Scavo a lato piazza per preparazione al getto.

14. Ripristino del sistema di smaltimento acque provenienti dall’edificio principale e dalla copertura della piramide nel corridoio lato bar a causa di lavori non eseguiti a ‘regola d’arte’.

15. Riempimento in conglomerato cementizio dei primi tre gradoni dell’anfiteatro e ripristino degli stessi con posa delle lastre recuperate precedentemente.

16. Nuovo pozzetto perdente (diam. interno 1 m) nell’aiuola dell’anfiteatro per smaltimento acqua proveniente dal corridoio adiacente.

17. Nuovo pozzetto perdente (40×40 cm) per lo smaltimento dell’ acqua sul lato della piazza, dove è previsto un sistema di raccolta acqua sui lastroni recuperati dalla demolizione dei gradoni anfiteatro.

Tag:

Leggi anche:

  • Tutti in bici per i Comuni

    In occasione della settimana europea della mobilità torna Sabato 23 settembre la fortunata iniziativa “TUTTI IN BICI PER I COMUNI”, in collaborazione con i Comuni di Vedano Olona e Venegono Superiore. Ritrovo in Piazza delle Tessitrici alle 14.00 per la registrazione. Partenza alle
  • Dal 27 settembre la grande pallanuoto a Busto Arsizio con la BPM Sport Management e la Len Euro Cup

    Al via della competizione ci saranno, oltre ai mastini di Busto Arsizio, anche i francesi del Montpellier e del Pays D’Aix Natation, i tedeschi dell’OSC Postdam, i croati dello Jadran Split, gli ungheresi dello FTC Budapest (squadra che nella scorsa stagione si era aggiudica la Len Euro Cup) e
  • Ierago con Orago, inaugurazione Palestra in acqua Cele Daccò

    Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo interverrà domani, alle ore 10,30, alla cerimonia di inaugurazione dell’impianto sportivo acquatico “Palestra in acqua Cele Daccò” di Jerago con Orago (Varese) situato in via Onetto 4, vicino all’area Feste del Comune. La
  • Varese, Gianmarco Pozzecco cittadino onorario

    L’iniziativa è stata ideata da Marco Pinti che ha poi trovato l’appoggio della società varesina Pallacanestro Varese e successivamente della Delegazione Provinciale CONI. Gianmarco Pozzecco negli anni in cui ha giocato per la pallacanestro Varese ha sempre dimostrato, come sostiene Pinti