Orizzonte Ideale contro il Regolamento di Polizia Urbana “Da città Giardino a città Mortorio”

Con il nuovo regolamento di Polizia Urbana, la giunta del Partito Democratico continua a mortificare Varese e la vitalità che le era rimasta

21 luglio 2017
Guarda anche: Varese Città

Dopo il prezzo dei parcheggi aumentato e l’eliminazione di qualsiasi parcheggio gratuito, dopo l’aumento delle rette scolastiche, dopo il degrado che si sta impadronendo di zone sempre più ampie del centro città, dopo l’aumento delle tasse ai commercianti, adesso le nuove normative prevedono il divieto di consumo di bevande in bottiglia e lattina la sera, nonchè lo stop per la musica nei bar alle 23, mentre il sabato e domenica si arriva alle 24.

Queste norme sono state volute da un vicesindaco, Daniele Zanzi, già da giovane militante della destra giovanile ed adesso, folgorato sulla via del centrosinistra nel nome del tafazzismo più radicale, vicesindaco di una giunta PD, che fa ombra al Sindaco Davide Galimberti nel suo decisionismo, e vuole far morire la città dimenticandosi dei più giovani, con buona pace dei pochi consiglieri del PD che sono giovani ma sono marionette gestite dai loro compagni di governo più adulti. Contenti loro

__________________

Dopo la dichiarazione di Orizzonte Ideale, non si tira indietro nemmeno l’ex assessore Stefano Clerici che paragona questa situazione al Proibizionismo.

Da ieri nella città di Varese è proibito:
1) fumare nei parchi pubblici
2) ascoltare musica nei locali dopo le 23
3) consumare su tutto il territorio comunale bevande di qualsiasi tipo in lattina o bottiglia fuori dagli esercizi commerciali.

Un bel salto indietro di 25 anni: un provvedimento folle oltre che inutile, che dopo la mazzata dei parcheggi e l’idiota pedonalizzazione/desertificazione metterà ancora più in crisi il commercio e farà scappare varesini e non. Proprio una bella idea: coprifuoco alle 18,30 come tanti anni fa.  E ovviamente nessun intervento per risolvere il problema del vagabondaggio e del bivacco in una città che sembra sempre più Mombasa.
Ma un risultato #Galimberti l’ha già ottenuto: farsi odiare dai varesini a tempo di record.  Avanti così!

A lui si aggiunge anche l’ex consigliere comunale Giacomo Cosentino che davanti a questa situazione promette “Ritorneremo!” – “La nuova amministrazione del Pd di Varese continua ad andare nella direzione opposta in cui siamo andati noi: oltre all’aumento del costo dei parcheggi, delle rette scolastiche e dell’accoglienza ai clandestini, ora vogliono anche uccidere la movida

Tag:

Leggi anche:

  • Audizioni aperte per il presidente ACSM

    Si svolgeranno domani, mercoledì 20 giugno dalle ore 9.00 in sala Matrimoni, le audizioni pubbliche dei candidati che hanno partecipato al bando per la presentazione di candidature per la designazione alla carica di presidente presso ACSM – AGAM Ambiente SRL. In base al patto di costituzione
  • Riqualificazione dei marciapiedi del quartiere Belfiore di Varese

    Giovedì 21 giugno inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria dei marciapiedi del Quartiere Belfiore a Varese. Un intervento che i residenti attendevano da tanti anni viste le condizioni dei marciapiedi dimenticati per decenni. Si entra nel vivo dunque delle opere che verranno realizzate
  • Varese, 21 giugno: un’orchestra di saxofoni celebra la Festa della Musica

    A Varese la Festa della Musica ha tutte le sonorità del sax. I saxofoni saranno i protagonisti della seconda edizione della “Festa d’Estate Saxofonistica 2018” in programma giovedì 21 giugno e organizzata dalla Sax Academy, sotto la direzione artistica del maestro Giuseppina Levato, in
  • Sacro Monte, via al progetto per il recupero

    “Rendiamo ancora bella e utile la nostra montagna e il suo monastero” con queste affermazione il vicesindaco di Varese, Daniele Zanzi, annuncia l’imminente avvio dei lavori di “ristrutturazione” di tutte le aree verdi presenti al Sacro Monte. Il presidente dell’associazione Amici