Nicky Rubio debutta con un album impegnato

Il 29 gennaio l'uscita della prima raccolta del rapper di Cassano Magnago

26 gennaio 2016
Guarda anche: Culture e Spettacolo
rubio

Esce il 29 gennaio per l’etichetta Snob Lab “Superfantagenio”, l’album di esordio di Nicky Rubio, giovane rapper di Cassano Magnago (Varese). «Superfantagenio è il titolo di un vecchio film che vedeva Bud Spencer interpretare una sorta di genio della lampada», spiega Rubio, «ho scelto questo titolo per l’album non solo per citare il film: volevo provocare con un titolo autocelebrativo ma anche per raccontare la mia sete di sapere, la mia voglia di conoscere per arricchire il mio bagaglio culturale e umano». E, come canta all’inizio del pezzo, «Superfantagenio è uno stato mentale: non è sentirsi meglio degli altri, semmai è sentirsi non come gli altri».
Le 14 tracce del disco, tutte mixate da Suhan negli studi Bulletrecordz, vedono la partecipazione di diversi esponenti della scena rap underground milanese, come lo stesso Suhan, Sir-K (dj di Vacca), Melo, Loge (artista della Mondorecords, l’etichetta di Mondomarcio), Ted Bee (membro
della Dogo Gang), Leva e Kevin Hustle. «L’album è molto vario. Contiene argomenti non seri, con testi autocelebrativi tipici del rap», come nel pezzo “La Differenza”, ma anche tematiche più impegnate. Ne è un esempio “Argentina 78”, un racconto in forma di storytelling della vicenda di
due desaparecidos nell’anno dei mondiali in Argentina. È il racconto immaginario della vicenda di due vittime del regime di Videla: «è come se sapessero già cosa sarebbe successo, dalla loro morte al fatto che l’Albiceleste avrebbe vinto il titolo mondiale». Ad ispirare le liriche di Rubio ci sono
artisti italiani come Tormento e i Club Dogo, «conosciuti quanto rappavano nei centri sociali, sempre ad un livello stilistico altissimo», ma anche i mostri sacri dell’old school americana: Ice Cube e Krs One, per arrivare a Tupac Shakur, The Notorius B.I.G., Method Man e Big L.

Anche se il background musicale del giovane rapper spazia attraverso tutti i generi della musica black, toccando artisti come Marvin Gaye, Diana Ross, Curtis Mayfield e Bob Marley.
All’anagrafe Nicolò Mariani, il 25enne Nicky Rubio è al debutto discografico con un album ufficiale, frutto di un’intensa attività live che lo ha visto impegnato negli ultimi due anni. I primi passi nel mondo della musica li ha mossi appena ventenne nel 2011, pubblicando un mixtape di
tracce strumentali intitolato “The Letter R”, seguito nel 2013 da un ep dal titolo “Introspezione”.
Nel febbraio dello stesso anno si è aggiudicato il primo premio in un contest per mc indetto da KC e da Tormento, voce storica dei Sottotono.
In uscita il 29 gennaio, “Superfantagenio” sarà disponibile in tutti i digital store. L’album è stato anticipato dal singolo omonimo, accompagnato da un video girato in diverse location nella città di Legnano. Il video può essere visualizzato sulla pagina Facebook “Rubio Official” e sul canale
YouTube “RUBIOOFFICIAL91”. In occasione dell’uscita dell’album sarà rilasciato anche il video di “Andy Garcia”, un featuring con Melo, secondo singolo estratto dal disco.

Tag:

Leggi anche:

  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Si è concluso un altro weekend sportivo, anzi per l’esattezza si chiuderà questa sera alle ore 20.30 con il posticipo di basket dell’Openjobmetis che in casa con Pistoia si gioca una partita delicatissima in virtù dell’obiettivo salvezza. Per il resto turni di campionati poco
  • Pallanuoto: vittoria convincente della BPM Sport Management contro la Roma Vis Nova

    Tre punti per dimenticare la delusione europea. La BPM Sport Management, nel turno infrasettimanale di Campionato (16ª giornata), giocato ieri pomeriggio, batte nella Piscina del Foro Italico la Roma Vis Nova per 20-9 (6-3, 3-2, 4-3, 7-1) e centra la sesta vittoria consecutiva. I Mastini
  • Volley – La UYBA vola ai quarti, ma che fatica!

    La UYBA torna da Minsk con la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Cev in tasca. Il ko per 3-2 (25-22, 22-25, 25-21, 24-26, 15-10) rimediato nella gara di ritorno degli ottavi in casa del Minchanka Minsk, infatti, consente alle farfalle di strappare il pass per il turno successivo in virtù
  • BCC Cup, il basket con il cuore raccoglie 10.000 euro per la fondazione Il Ponte del Sorriso

    Il primo trofeo BCC Cup è andato alla solidarietà. La grande partecipazione di pubblico sugli spalti del PalaBorsani e l’agonismo messo in campo dalla Pallacanestro Openjobmetis Varese e dal Legnano Basket Knights hanno fatto vincere il grande cuore del basket e di tutti gli appassionati della