Musica troppo alta in auto? Si rischia il procedimento penale

Una recente sentenza della Cassazione chiarisce i risvolti di un simile comportamento

29 febbraio 2016
Guarda anche: ItaliaVarese
autoradio1

Se qualcuno ha l’abitudine di guidare con lo stereo a “palla”, atteggiamento spesso fastidioso più per auto e passanti vicini che non per se stessi, incorre in un rischio notevole: non solo perché si amplificano le percentuali di distrazione alla guida, ma anche perché si va incontro a conseguenze penali importanti.

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (15/12/2015-25/02/2016 n° 7543) ha stabilito che il conducente di un veicolo con autoradio che emette un suono superiore ai limiti consentiti (misurabile solo con strumenti di precisione, ma in ogni caso deve permettere di sentire sempre eventuali avvisi sonori esterni, sirene ecc..) non incappa unicamente in una sanzione amministrativa dai 41 ai 168 Euro, sebbene siano rari i casi di multe per questa infrazione: si può infatti andare incontro ad un procedimento penale per “disturbo della quiete pubblica” e, più precisamente, “disturbo del riposo e delle occupazioni delle persone”. Come prova viene ritenuta sufficiente la rendicontazione di un agente delle forze dell’ordine, che potrà procedere anche al sequestro dell’impianto stereo.

Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad