Musica troppo alta in auto? Si rischia il procedimento penale

Una recente sentenza della Cassazione chiarisce i risvolti di un simile comportamento

29 febbraio 2016
Guarda anche: ItaliaVarese
autoradio1

Se qualcuno ha l’abitudine di guidare con lo stereo a “palla”, atteggiamento spesso fastidioso più per auto e passanti vicini che non per se stessi, incorre in un rischio notevole: non solo perché si amplificano le percentuali di distrazione alla guida, ma anche perché si va incontro a conseguenze penali importanti.

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (15/12/2015-25/02/2016 n° 7543) ha stabilito che il conducente di un veicolo con autoradio che emette un suono superiore ai limiti consentiti (misurabile solo con strumenti di precisione, ma in ogni caso deve permettere di sentire sempre eventuali avvisi sonori esterni, sirene ecc..) non incappa unicamente in una sanzione amministrativa dai 41 ai 168 Euro, sebbene siano rari i casi di multe per questa infrazione: si può infatti andare incontro ad un procedimento penale per “disturbo della quiete pubblica” e, più precisamente, “disturbo del riposo e delle occupazioni delle persone”. Come prova viene ritenuta sufficiente la rendicontazione di un agente delle forze dell’ordine, che potrà procedere anche al sequestro dell’impianto stereo.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti