Lugano Festival 2015: viaggio, nuovi mondi e metamorfosi

Venerdì 3 aprile il primo dei nove concerti della nuova edizione del festival dedicato alla grande musica

13 marzo 2015
Guarda anche: Cultura Musica Spettacolo
Baiba Skride

La più importante rassegna musicale della Svizzera italiana che  fino al 2 giungo, una serie di concerti da camera con artisti internazionali. Dal 10 al 29 giugno invece una serie di eventi  legati al Progetto Martha Argerich

La seguente programmazione (l’ultima al Palazzo dei Congressi) si articolerà intorno ai temi: “Viaggio” (tema notevolmente romantico), “Nuovi mondi” e “Metamorfosi”, un modo anche per anticipare e introdurre l’apertura del LAC, nuovo centro culturale di Lugano, il prossimo settembre e l’avvio della stagione Lugano Musica.

Il Festival inizierà il 3 aprile a Bellinzona con il tradizionale concerto del Venerdì Santo diretto da Diego Fasolis. Il Coro della Radiotelevisione Svizzera e i solisti Natalie Karl (soprano) e Detlef Roth (baritono) proporranno “Ein Deutsches Requiem” di Brahms, un tema perfetto per l’occasione: un viaggio attraverso il lutto e verso la consolazione.

Si procede con due concerti in cui il solista è anche il direttore dell’orchestra.

Il 10 aprile il protagonista sarà András Schiff con la Chamber Orchestra of Europe, in un programma che spazierà dalla sinfonia “Jupiter” di Mozart, al Concerto in mi maggiore per pianoforte e orchestra di Bach, fino al Concerto n.3 per pianoforte e orchestra, penultima opera di Bartók scritta mentre il compositore era in esilio a New York alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Il 20 aprile invece sarà la volta di Julia Fischer, nella doppia veste di solista al violino – accanto al pianista Oliver Schnyder – e direttore della Academy of St Martin in the Fields con un programma che vedrà l’esecuzione di opere di Haydn, Mendelssohn e di Verklärte Nacht di Schönberg: il viaggio di due amanti nella foresta verso il “nuovo mondo” che gli aprirà la nascita del loro bambino.

Il 24 aprile Vladimir Ashkenazy dirigerà l’OSI Orchestra della Svizzera Italiana nella Sinfonia Dal Nuovo Mondo di Dvořák (ovvio richiamo al tema della rassegna), mentre Jean-Efflam Bavouzet, giovane e talentuoso pianista per la prima volta a Lugano, eseguirà le Variazioni su un tema di Paganini di Rachmaninov, pezzo molto popolare.

Il programma poi prevede due concerti di musica da camera. Il primo, realizzato in collaborazione con il Conservatorio di Lugano, il 29 aprile, con un programma con due Trio: il primo di Brahms, e il celeberrimo Trio n. 4 “Dumky” di Dvořák, eseguiti da tre solisti docenti del Conservatorio, Anna Kravtchenko al pianoforte, Pavel Berman al violino e Enrico Dindo al violoncello.

Il secondo concerto di musica da camera si terrà invece il 15 maggio con Luca Pianca, liutista molto affermato nell’ambito della musica barocca, e il mezzosoprano Marie-Claude Chappuis in un programma che segue il tema “Viaggi verso nuovi mondi” e “Metamorfosi” dal Rinascimento italiano fino a Mozart.

Il 18 maggio si terrà il secondo concerto in programma con l’OSI Orchestra della Svizzera Italiana, questa volta con il suo direttore stabile, Markus Poschner. Jean-Guihen Queyras, anch’egli per la prima volta a Lugano, eseguirà il Concerto per violoncello e orchestra di Schumann.

Sia Queyras che Schiff torneranno nel programma della prima stagione di Lugano Musica al LAC, nel 2015-2016.

Dopo Gustavo Dudamel per la scorsa stagione, quest’anno Lugano Festival ospiterà un altro dei giovani direttori d’orchestra attualmente più quotati: il 25 maggio la City of Birmingham Symphony Orchestra verrà diretta da Andris Nelsons, attuale direttore della Boston Symphony Orchestra, ormai ospite fisso a Bayreuth, e che è stato anche chiamato a sostituire Claudio Abbado dopo la sua morte nella direzione della Lucerne Festival Orchestra.

L’ultimo concerto, il 2 giugno, sarà con i 12 violoncellisti dei Berliner Philharmoniker in un programma variegato che, iniziando con Bach e passando per Schumann, Françaix, Fauré, Scotto, Bourtayre e Giraud, condurrà il pubblico di Lugano Festival verso la nuova stagione di Lugano Musica sui ritmi di tango di Astor Piazzolla.

Il programma:

Venerdì 3 aprile

Chiesa della Collegiata, Bellinzona

Concerto Spirituale del Venerdì Santo

ORCHESTRA DELLA SVIZZERA ITALIANA

CORO RSI, Natalie KARL soprano e Detlef ROTH baritono

direttore Diego FASOLIS

Johannes Brahms: Ein Deutsches Requiem, op. 45

Concerto fuori abbonamento organizzato da Associazione Amici della Musica in Cattedrale (Lugano) in collaborazione con Lugano Festival, RSI Rete Due, OSI, Città di Bellinzona.

 

Venerdì 10 aprile

Palazzo dei Congressi, Lugano

CHAMBER ORCHESTRA OF EUROPE                                

Direttore e solista al pianoforte Sir András SCHIFF

Johann Sebastian Bach: Concerto per pianoforte e orchestra in mi maggiore BWV 1053

Béla Bartók: Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in mi maggiore Sz 119

Wolfgang Amadeus Mozart: Sinfonia n° 41 in do maggiore KV 551 “Jupiter”

Lunedì 20 aprile

Palazzo dei Congressi, Lugano

ACADEMY OF ST MARTIN IN THE FIELDS

Direttore e solista al violino Julia FISCHER

solista Oliver SCHNYDER, pianoforte

Franz Joseph Haydn: Concerto per violino e orchestra in sol maggiore Hob. VIIa:4

Felix Mendelssohn: Concerto per violino, pianoforte e orchestra in re minore

Arnold Schönberg : Verklärte Nacht, op. 4

 

Venerdì 24 aprile

Palazzo dei Congressi, Lugano

ORCHESTRA DELLA SVIZZERA ITALIANA

direttore Vladimir ASHKENAZY

solista Jean-Efflam BAVOUZET, pianoforte

Bedřich Smetana: “La Moldava”

Sergej Rachmaninov: Variazioni su un tema di Paganini

Antonín Dvořák: Sinfonia n.9 in mi minore op. 95 “Nuovo Mondo”

 

Mercoledì 29 aprile

Conservatorio della Svizzera Italiana – Aula Magna, Lugano

Concerto di musica da camera

Anna Kravtchenko, pianoforte

Pavel Berman, violino

Enrico Dindo, violoncello

Johannes Brahms: Trio n. 1 in si maggiore op. 8

Antonín Dvořák: Trio n. 4 in mi minore op. 90 “Dumky”

Fuori abbonamento

 

Mercoledì 15 maggio

Conservatorio della Svizzera Italiana – Aula Magna, Lugano

Concerto di musica da camera “Viaggi e metamorfosi”

Marie-Claude Chappuis, mezzosoprano

Luca Pianca, liuto

Michel Lambert: Goûtons un doux repos

Gabriel Bataille: Qui veut chasser une migraine

Michel Lambert: Charmante nuit

Gabriel Bataille: Ma bergère non légère

Claudio Monteverdi: Signor, quell’infelice – Ecco di dolci raggi

Giuseppe Antonio Doni: Toccata – Passacaglia

Claudio Monteverdi: Lamento d’Arianna

Jean Baptiste Lully: Répands, charmante nuit

Gabriel Bataille: Un satyre cornu

Michel Lambert: Ombre de mon amant

Antoine Forqueray: La Cottin – La Girouette

Michel Lambert: Rochers, vous êtes sourds

Jean Baptiste Lully: Récit de la Beauté

Carl Ph.Emanuel Bach: Fantaisie – La Capricieuse

W.A. Mozart: Oiseaux, si tous les ans K 307 – Abendempfindung K 523

Fuori abbonamento

 

Lunedì 18 maggio

Palazzo dei Congressi, Lugano

ORCHESTRA DELLA SVIZZERA ITALIANA

direttore Markus POSCHNER

Solista Jean-Guihen Queyras, violoncello

Felix Mendelssohn: Ouverture “Le Ebridi”

Robert Schumann: Concerto per violoncello e orchestra in la minore op. 129

Antonín Dvořák: Sinfonia n. 8 in sol maggiore, op. 88

 

Lunedì 25 maggio

Palazzo dei Congressi, Lugano

CITY OF BIRMINGHAM SYMPHONY ORCHESTRA

Direttore Andris NELSONS

Solista Baiba SKRIDE, violino

Ludwig van Beethoven: Ouverture da “Le Creature di Prometeo”

Sergej Prokofjev: Concerto per violino e orchestra n.2 in sol minore op. 63

Antonín Dvořák: Sinfonia n. 7 in re minore op. 70

 

Martedì 2 giugno

Palazzo dei Congressi, Lugano

I 12 VIOLONCELLISTI DEI BERLINER PHILHARMONIKER

Johan Sebastian Bach: Concerto brandeburghese n. 6, BWV 1051

Robert Schumann: estratti da Waldszenen, op. 82

Jean Françaix: Aubade

Gabriel Fauré: Pavane, op. 50

AA.VV.: Arrangiamenti di chansons da Vincent Scotto, Henri Bourtayre e Hubert Giraud

Astor Piazzolla: Tangos

 

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 20.30.

 

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Lugano Festival, in collaborazione con la Città di Lugano e con Lugano Turismo.

Con il sostegno di Repubblica e Cantone del Ticino/Fondo Swisslos, Città di Lugano, RSI Radiotelevisione Svizzera di lingua italiana, FOSI Fondazione per l’Orchestra della Svizzera Italiana, Artephila Stiftung, Fondazione Ing. Pasquale Lucchini.

Per informazioni: Tel. +4158 866 48 30 lunedì, martedì, giovedì 14-17.30 info@luganofestival.ch www.luganofestival.ch

 

 

Tag:

Leggi anche: