Lonate Pozzolo, Natura che cura

Sabato 21 marzo al Centro Parco ex Dogana Austro Ungarica alle 15.30 il primo incontro dedicato all'oestara in brughiera

18 marzo 2015
Guarda anche: Salute e Cucina
natura che cura

Cinque incontri, da marzo a maggio, per conoscere le erbe dell’ambiente che ci circonda, le loro proprietà e il ciclico scorrere del tempo. A ogni incontro teorico sarà accompagnata un’uscita sul campo.

L’uso tradizionale delle piante selvatiche, patrimonio prezioso della nostra cultura, sembra suscitare in questi ultimi anni un rinnovato interesse. Pertanto, gli incontri proposti si pongono l’obiettivo di far conoscere al pubblico le erbe officinali e le essenze vegetali che caratterizzano il nostro territorio, scoprirne alcuni usi e riconoscerle in natura.

Ogni incontro prevede un uscita sul territorio circostante per promuovere una maggiore consapevolezza di se’ e della realtà in cui viviamo attraverso il semplice e multiforme contatto con la natura.

L’iniziativa si articola in 5 incontri, strutturati in introduzione teorica con presentazioni di immagini, uscite nel bosco e nella brughiera circostante, ritorno al Centro Parco per scambio di impressioni, domande e degustazioni di tisane e decotti.

I temi trattati riguardano la connotazione geografica:
– la natura e la struttura del territorio come generatrice delle particolari associazioni vegetazionali osservate (erbe e piante come chiavi di lettura dell’ambiente)
– uso attuale del territorio e i limiti di “naturalità” dell’area (Malpensa e turismo)
– vincoli e il significato dell’esistenza della tutela del Parco del Ticino (l’importanza di un organismo di controllo e difesa territoriale).
Approfondiremo l’importanza della “localizzazione temporale”:
– delle lunazioni come vademecum per analizzare come cambia l’energia nostra e della natura durante il passaggio dei mesi
– delle maggiori festività della nostra cultura più antica (quella celtica) come pietre miliari per la divisione stagionale dell’anno
– del recupero di abitudini più naturali sia alimentari che comportamentali che siano maggiormente in linea con l’andamento temporale dell’anno
– della ricerca delle erbe come indicatori del passaggio dei mesi.
Le piante officinali verranno osservate anch’esse a diversi livelli:
– fisico: come riconoscimento vero e proprio della specie in esame
– alimentare: uso della pianta nelle preparazioni dei cibi
– medicinale: con nozioni semplici di erboristeria “casalinga”
– cosmetico: uso in preparati per la cura del corpo
– storico/tradizionale: recuperando i cosiddetti “rimedi della nonna”
– magico/spirituale: il significato meno evidente e conosciuto della pianta ereditato dalle culture native antiche e attuali.

21 Marzo 2015, ore 15.30-18.00
OESTARA IN BRUGHIERA
Cos’è la brughiera? E cos’è Oestara? Sperimentiamo in diretta il significato terapeutico del contatto con la natura scoprendo dove stiamo passeggiando e in che momento dell’anno siamo. Le erbe selvatiche che si troveranno lungo il nostro cammino e che impareremo a riconoscere, ci daranno la risposta ad entrambe le domande.

11 Aprile 2015, ore 15.30-18.00
LA LUNA DELLA LEPRE
Nella ruota dell’anno una Luna segue l’altra, cambiando le energie e il mondo che ci circonda. Sincronizzandoci con questi ritmi è possibile vivere in modo più naturale e gradevole. La passeggiata ci permetterà di conoscere le erbe della Lepre nel loro ambiente e di scoprirne le proprietà.

18 Aprile 2015, ore 15.30-18.00
I NAVIGLI E LA LUNA NERA
I navigli non sono un ambiente naturale; l’acqua crea comunque un mondo verde tutto suo, ricco di specie e di bellezza. Conosciamo un po’ meglio cosa e come sono i “fiumi domestici” creati dall’uomo e la loro flora passeggiando lungo l’alzaia. Parliamo anche dei giorni del mese scoprendo le vocazioni che la luna regala loro: scopriremo che esistono giorni speciali per il bucato o la tinteggiatura!

16 Maggio 2015, ore 15.30-18.00
UN SABATO TUTTO D’ORO
“Maggio è il mese della sposa e della rosa” recita un vecchio adagio. E’ infatti il mese in cui la vegetazione esplode in una tavolozza di colori, e in particolare la brughiera si ammanta del giallo squillante della ginestra. Scopriremo perché una passeggiata in questo momento può aiutare a ristabilire rapporti migliori con la propria autostima, anche in un giorno così rigido come il sabato!

30 Maggio 2015, ore 15.30-18.00
L’ABC DELLE PIANTE
Che cos’è una drupa? Come sono le foglie verticillate? E quelle pennatosette? Niente paura, con una semplice visita al mondo della terminologia botanica impareremo a conoscete foglie, fiori, frutti e semi per poter riconoscere le principali famiglie di piante con un metodo da veri botanici! E sapremo evitare le specie poco salutari.

BIOGRAFIA
Laura Romagnoli è laureata in Scienze Naturali all’Università di Milano, ha collaborato come ricercatrice con Province, Enti Parco e Università nello studio di ambienti, flora e fauna. Guida naturalistica del Parco del Ticino dal 1994, fa parte del gruppo di rievocazione storica celtica dei Lupi del Ticino.

Ogni singolo appuntamento, prevede un contributo di 15,00 €.
Per chi volesse seguire tutti gli incontri, è prevista una riduzione : 60,00 € (anzichè 75,00 €).

Per informazioni e iscrizioni: esterproduzioni@gmail.com       338.5828569 – 339.6460146

Tag:

Leggi anche:

  • Incendio appartamento nel comune di Lonate Pozzolo (Va)

    Lunedì 5 febbraio, alle ore 16:00, i vigili del fuoco del distaccamento di Busto/Gallarate, sono intervenuti nel comune di Lonate Pozzolo (Va), in via Camillo Benso Conte di Cavour, per incendio appartamento. Per cause ancora in fase di accertamento, un unità abitativa posta al primo piano di uno
  • A Tornavento di Lonate Pozzolo (VA) torna la CardaCrucca

    La quinta edizione della corsa si svolge lungo il museo a cielo aperto di via Gaggio e all’interno del Parco del Ticino. La manifestazione, da 8 e 15,3 km, è organizzata dalla Cardatletica ASD con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Torna domenica 1 ottobre a Tornavento di Lonate
  • La vigilessa “coraggiosa” che ha fatto arrestare il sindaco Rivolta

    E’ una faccenda brutta quella che vede l’arresto del sindaco di Lonate Pozzolo Danilo Rivolta e ai domiciliari compagna, fratello e due imprenditori, e che avrà un lungo seguito, ma parte, però, da una denuncia ben chiara. Una denuncia a cui non ha rinunciato il capo dei vigili Maria
  • Concussione, corruzione e abuso d’ufficio: arrestato il sindaco di Lonate Pozzolo

    Questa mattina i carabinieri del nucleo investigativo di Varese hanno arrestato il sindaco di Lonate Pozzolo Danilo Emilio Rivolta con le accuse di concussione, corruzione e abuso d’ufficio. Ai domiciliari sono finiti, invece, il fratello del primo cittadino ovvero Fulvio Rivolta e due