L’Italia ricorda il generale Galvaligi

L'eroe solbiatese celebrato a Roma nell'anniversario della morte

28 dicembre 2015
Guarda anche: Gallarate
galvaligi

Una cerimonia sobria e solenne al tempo stesso per ricordare un eroe dello Stato al quale, paradossalmente, viene dedicata meno attenzione rispetto ad altre vittime dello stragismo terroristico o mafioso: questa mattina, al quartiere Ardeatino di Roma si è voluto ricordare il generale Enrico Riziero Galvaligi, ucciso il 31 dicembre 1980 da un commando delle Brigate Rosse.

Originario di Solbiate Arno, lo stretto collaboratore di Carlo Alberto Dalla Chiesa fu trucidato con cinque colpi di arma da fuoco all’uscita dalla messa a cui aveva assistito insieme alla moglie. Medaglia d’oro al valor civile, è sepolto al cimitero di Brinzio, paese in cui si stabilì da partigiano nella Seconda Guerra Mondiale e di cui erano originarie sia la madre, sia la moglie.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti