L’industria varesina trionfa agli “Oscar” dei tessuti

La Aspesi e la Eusebio vincono due premi alla prestigiosa rassegna internazionale di Parigi

25 settembre 2015
Guarda anche: EconomiaLavoro
Tessile

Tessile

Le aziende della provincia di Varese trainano il successo dell’industria tessile italiana a Premièr Vision di Parigi, uno dei più importanti eventi fieristici a livello internazionale del settore fashion. Quasi 62mila visitatori specializzati, provenienti da 120 diversi Paesi, accorsi nella capitale francese per studiare ed osservare le nuove proposte di tessuti di 1.915 espositori di 55 diversi Stati. Questi i numeri dell’edizione 2015 di Prèmier Vision, chiusasi nei giorni scorsi e che, come ogni anno, ha visto come evento clou l’assegnazione dei Premièr Vision Awards. Riconoscimenti che gli operatori del settore vivono come una sorta di Premi “Oscar” all’eccellenza e alla capacità di innovazione nella moda.

In palio c’erano 6 awards: 3 per i tessuti, 3 per le pelli. A fare incetta è stata l’Italia con l’assegnazione di 5 premi ad altrettante imprese del nostro Paese. E di queste ben 2 sono della provincia di Varese: la Federico Aspesi Srl, storica azienda di Gallarate, fondata nel 1903, impegnata nella produzione di tessuti moda per abbigliamento caratterizzati dal ricamo e dall’agugliatura; e la Eusebio Spa di Mornago, nata nel 1954 e oggi a capo di un gruppo in espansione che opera a livello internazionale nella maglieria circolare con base cotoniera per prodotti di moda e per articoli tecnico industriali.

Due realtà espressione del made in Italy con sede nel Varesotto che l’hanno spuntata in una sorta di gara a eliminazione serrata e affollata. A competere erano circa 7.500 tessuti, 10 per 750 aziende espositrici. Di questi campioni è stata fatta una selezione fino ad arrivare all’individuazione dei finalisti: 24 pellami e 94 tessuti, su cui si è espressa una giuria formata da 12 autorevoli personalità internazionali della moda.

Nello specifico la Federico Aspesi Srl, con il proprio tessuto macramè catarifrangente è andato il Prèmier Vision Awards Imagination Prize per “lo sviluppo più originale in fatto di decoro, finissaggio, innovazione e tecnologia”. Una riconferma per l’azienda di Gallarate, non nuova a questo tipo di riconoscimenti. Nella sua bacheca, così come nell’Albo d’Oro di Prèmier Vision, risulta anche un Premio nella categoria innovazione tecnologica nell’edizione 2011 dell’evento parigino.
Ad Eusebio Spa, invece, è andato quello che si potrebbe definire il premio dei premi, o se preferite il Premio Oscar all’attore protagonista: il Premièr Vision Awards Grand Jury Prize. In pratica, il premio della giuria che ha individuato nello Zahir Flock Total dell’azienda di Mornago (una rete floccata che regge bene al lavaggio) “lo sviluppo più originale e pertinente della stagione”.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già