Lega Nord, Giorgetti: “Si vince con il modello Saronno”. Nel 2016 un giovane leghista per Varese?

La Lega cerca il candidato sindaco per il 2016. Undici nomi tra cui scegliere. C'è anche quello di Marco Pinti. Che dichiara: ''Con Forza Italia c'è una pagine bianca. Dobbiamo vedere se andare avanti a scriverla oppure no''

08 giugno 2015
Guarda anche: AperturaVarese

Un “modello Saronno” per far vincere la Lega. Anche a Varese, in vista del voto del 2016. 

E’ questo che auspica il deputato della Lega Nord Giancarlo Giorgetti, uomo forte e punto di riferimento del partito. Giorgetti sottolinea come a Saronno i lumbard abbiano ottenuto un risultato importante. Che fino a un anno fa sarebbe stato impensabile.

Il candidato leghista Alessandro Fagioli è infatti in testa al ballottaggio, davanti allo sfidante democratico Francesco Licata, mentre la coalizione che sosteneva il candidato di Forza Italia Pierluigi Gilli si è fermata al terzo posto, esclusa per la prima volta dal ballottaggio.

“A Saronno è successo che un giovane leghista se la gioca al ballottaggio – dichiara Giorgetti – probabilmente l’opinione pubblica ha deciso che vuole tagli netti rispetto al passato. La politica è in continua evoluzione, e non possiamo sapere quali saranno le condizioni, ad esempio, tra solo sei mesi. Ma bisogna tener conto dell’indirizzo che ha dato l’elettorato in questo caso”.

TANTI CANDIDATI PER LA LEGA

Pinti, da parte sua, dichiara: “Noi abbiamo undici nomi di potenziali candidati, chi farà gol lo sapremo solo tra qualche mese”.

I nomi sono quelli che già stanno girando da tempo. C’è quello autorevole del prefetto Giorgio Zanzi, c’è l’ipotesi dell’ex presidente della Provincia Massimo Ferrario. Ci sono i due assessori Sergio Ghiringhelli e Fabio Binelli. E c’è naturalmente anche il suo, quello del segretario Pinti.
Ci sarebbe anche il nome dello stesso deputato Giorgetti, che rappresentava la prima scelta della sezione varesina. Ma lui fin da subito si sarebbe tirato indietro. E le sue dichiarazioni sul “modello Saronno” sembrano andare in questa direzione.

Ci sarà poi da capire se la Lega intenderà seguire il “modello Saronno” fino in fondo. Fagioli si è candidato con il sostegno di Fratelli d’Italia e Domà Nunch, lasciando fuori Forza Italia. A Varese questo sarà possibile?

“Come dicevo, la politica sta cambiando velocemente, tra sei mesi tutto potrà essere diverso. Adesso non si può rispondere” dice Giorgetti. Ma Pinti è più diretto: “Con Forza Italia c’è una pagina bianca. A breve dovremo vedere se scriverne una nuova, oppoure chiudere il libro”.

CASO MARANTELLI

Giorgetti conosce molto bene il collega del Pd Daniele Marantelli. Quindi la domanda d’obbligo è cosa ne pensi della vicenda del suo ritiro dalle primarie. “Ho parlato in questi giorni con Marantelli, gli ho detto la mia opinione, gli ho dato dei consigli. Ma quello che ci siamo detti resta tra di noi> si limita a dire. Ma alla fine aggiunge che secondo lui <la cosa è stata gestita male. Ma non mi permette di entrare in casa degli altri”.
E se Marantelli ci ripensasse e diventasse il candidato sindaco del Pd, Giorgetti ci ripenserebbe a sua volta e scenderebbe in campo? Domanda che Giorgetti dribbla subito.

Leggi anche:

  • Arcieri di Varese, per i 40 anni una festa sociale a Calcinate degli Orrigoni

    Era il 19 luglio del 1977 quando la società, affiliata alla Federazione Italiana Tiro Con l’Arco, apriva per la prima volta le porte ai giovani. La compagnia Arcieri di Varese, festeggia il suo 40esimo anno di età, 40esimo anno di promozione sportiva e sociale nel territorio, 40esimo anno di
  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria: