Le proposte del liceo Manzoni per una Varese sostenibile

Durante l’incontro sono state illustrate poi le iniziative in materia di mobilità, efficienza energetica e molto altro

24 Febbraio 2020
Guarda anche: Varese Città

Una mail destinata al sindaco per far conoscere le loro proposte in materia di ambiente e sostenibilità. È lo strumento usato dagli alunni del Liceo Manzoni che nei giorni scorsi hanno deciso di scrivere a Palazzo Estense per presentare le loro idee direttamente al primo cittadino. La risposta del sindaco non si è fatta attendere ma non è stata scritta. Questa mattina infatti, gli alunni del liceo varesino si sono ritrovati Davide Galimberti ad attenderli per un incontro in cui erano presenti anche l’assessore all’Ambiente Dino De Simone e il consigliere Giacomo Fisco«Siamo qui per ascoltare direttamente da voi le vostre proposte», ha detto il sindaco davanti ad centinaio di ragazzi e ragazze accompagnati dal preside e diversi insegnanti della scuola.

«È stato un appuntamento molto interessante – ha commentato Galimberti – da cui sono emerse tantissime proposte degli alunni che hanno potuto anche ascoltare le azioni messe in campo dalla nostra amministrazione in favore dell’ambiente».

Ad esempio, durante la mattinata si è parlato del recente traguardo raggiunto da Varese del 70% di raccolta differenziata. Sono state illustrate poi le iniziative in materia di mobilità, efficienza energetica e molto altro. L’assessore De Simone ha anche ricordato il lavoro portato avanti per arrivare all’apertura del primo centro per il riuso di Varese. Dal canto loro gli alunni hanno raccontato al sindaco le loro idee e progetti. Una di queste è quella di costituire una associazione che avrà come mission la sensibilizzazione di altri studenti e dei cittadini ai temi dell’ambiente, la raccolta differenziata, il riuso e l’economia circolare. L’obiettivo di questi ragazzi e ragazze è dunque quello di impegnarsi attivamente per lasciare un segno nella città in cui vivono.

«Ringrazio questi ragazzi e ragazze per il loro fortissimo senso civico – ha proseguito il sindaco – per la loro voglia di impegnarsi e soprattutto la sensibilità dimostrata nella tutela dell’ambiente in cui viviamo. Un grande esempio di partecipazione attiva che arriva dalle nuove generazioni che è una bella carica di ottimismo e di fiducia per il futuro».

«Abbiamo ascoltato le interessanti proposte degli alunni del liceo Manzoni – ha spiegato l’assessore De Simone – l’amministrazione sarà al loro fianco nello sviluppo dei loro progetti. Questi ragazzi potranno essere i nostri migliori alleati nel portare avanti azioni di tutela e rispetto dell’ambiente in cui viviamo».

Molto soddisfatto dell’incontro anche il consigliere Giacomo Fisco che ha detto: «Ho proposto ai ragazzi che abbiamo incontrato oggi di entrare a far parte della consulta giovanile e portare anche lì le loro idee per l’ambiente e la sostenibilità. Abbiamo pensato allo strumento della consulta proprio per questo e i progetti degli alunni del Manzoni potranno sicuramente essere un arricchimento per tutti i giovani che ne fanno già parte».

Tag:

Leggi anche: