Laureati LIUC all’estero: primo posto nel Rapporto Almalaurea

Si confermano buoni i dati di placement sia per i tempi di attesa che per il tasso di occupazione

11 giugno 2018
Guarda anche: Scuola e Istruzione

 

Il 44% dei laureati della LIUC – Università Cattaneo ha svolto un periodo di studio all’estero (tramite Erasmus, Exchange, Doppio Titolo ecc): un risultato che pone la LIUC al primo posto (contro la media complessiva del 12,8%) a livello nazionale fra gli atenei iscritti ad Almalaurea, Consorzio Interuniversitario che rappresenta il 91% dei laureati italiani. I contenuti del nuovo Rapporto su profilo e condizione occupazionale dei laureati sono stati presentati oggi, lunedì 11 giugno 2018.

Un dato – commenta il Rettore della LIUC, prof. Federico Viscontiche ha un significato ben preciso: alla LIUC le opportunità per andare all’estero ci sono, ma soprattutto si parte davvero. I piccoli numeri ci permettono di garantire a tutti gli studenti che fanno richiesta e che sono in possesso delle competenze linguistiche, di poter completare la propria esperienza formativa con questo fondamentale tassello”. Una riflessione, quella del Rettore, che si estende anche agli stage: oltre il 70% dei laureati LIUC, infatti, ha effettuato uno stage durante il percorso di studi. “Anche la lettura di questo dato – continua Visconti – parte da un elemento concreto, ovvero lo stretto rapporto degli studenti con il Career Service dell’Università, che non si limita a seguirli dopo la laurea ma li supporta fin dal primo passo nel mondo del lavoro. Tutto questo grazie a un legame strettissimo tra l’Università e le imprese: basti pensare che da quest’anno abbiamo istituito un Premio per la Migliore Esperienza di Tirocinio in Azienda della Scuola di Ingegneria Industriale, che verrà assegnato il prossimo 18 giugno”.

I dati relativi alla condizione occupazionale dei laureati LIUC si confermano molto positivi rispetto alla media Almalaurea. A un anno dalla laurea, l’84,6% dei laureati in Economia (laurea magistrale) risulta occupato (contro un dato complessivo degli atenei del consorzio pari al 78,6%), per poi salire al 92,9% a 3 anni e al 98,9% a 5 anni (+7,8% rispetto allo scorso anno). Il tasso di disoccupazione ad un anno dalla laurea è pari al 9,9% e scende fino a zero a 5 anni.

Per Ingegneria, invece, il tasso di occupazione a un anno dalla laurea è pari all’89%. A 3 anni è del 93,8% e a 5 anni del 94,9%. Infine, a un anno dalla laurea il 66,7% dei laureati in Giurisprudenza si inserisce nel mondo del lavoro, contro una media Almalaurea pari al 57,8%.

Anche i tempi di attesa per l’inserimento nel mondo del lavoro diventano sempre più ridotti: 2,4 mesi per Economia, 2 per Ingegneria (inferiore di un mese rispetto allo scorso anno), 2,1 per Giurisprudenza.

La LIUC spicca anche nella riuscita degli studi universitari (a Economia il 95% conclude gli studi in corso, a Ingegneria l’88%, secondo dato migliore tra gli atenei del consorzio) e nei giudizi sull’esperienza universitaria (oltre il 90% esprime un giudizio positivo sul corso di laurea).

Tag:

Leggi anche:

  • Shakejob, l’app made in LIUC

      Tre giovani ingegneri gestionali e un’idea diventata un’app, grazie ad Openjobmetis, che ha già preso piede nel Nord e Centro Italia e si sta espandendo in tutto il Paese. E’ Shakejob, una piattaforma tecnologica che risponde, da una parte, alle esigenze dei ristoratori e, dall’altra,
  • Sulle orme di Olivetti per un nuovo modello di impresa

    Giovedì 14 giugno 2018 il percorso di formazione manageriale “Storie di ordinaria economia” diretto da Massimo Folador, docente di Business Ethics della LIUC Business School fa tappa ad Ivrea, luogo simbolico di un modello di impresa legato indissolubilmente al nome di Adriano
  • Incontro donatori borsisti alla LIUC, un momento per ringraziare ed emozionarsi

    L’evento vuole essere un momento per ringraziare coloro che, nel corrente anno accademico, hanno investito nella formazione LIUC, alla presenza degli studenti beneficiari delle varie forme di agevolazioni. I donatori sono rappresentati da enti pubblici, fondazioni e associazioni, aziende e
  • Univa, a Malpensa Fiere il rettore della LIUC “Abbiamo bisogno di una progettualità coraggiosa”

    Abbiamo bisogno di una nuova progettualità, di una progettualità coraggiosa”, dichiara il Rettore della LIUC Federico Visconti al termine dell’Assemblea Generale di Univa riprendendo il passaggio del presidente dell’Unione degli Industriali di Varese Riccardo Comerio che ha evidenziato la