Laureati LIUC all’estero: primo posto nel Rapporto Almalaurea

Si confermano buoni i dati di placement sia per i tempi di attesa che per il tasso di occupazione

11 Giugno 2018
Guarda anche: Scuola e Istruzione

 

Il 44% dei laureati della LIUC – Università Cattaneo ha svolto un periodo di studio all’estero (tramite Erasmus, Exchange, Doppio Titolo ecc): un risultato che pone la LIUC al primo posto (contro la media complessiva del 12,8%) a livello nazionale fra gli atenei iscritti ad Almalaurea, Consorzio Interuniversitario che rappresenta il 91% dei laureati italiani. I contenuti del nuovo Rapporto su profilo e condizione occupazionale dei laureati sono stati presentati oggi, lunedì 11 giugno 2018.

Un dato – commenta il Rettore della LIUC, prof. Federico Viscontiche ha un significato ben preciso: alla LIUC le opportunità per andare all’estero ci sono, ma soprattutto si parte davvero. I piccoli numeri ci permettono di garantire a tutti gli studenti che fanno richiesta e che sono in possesso delle competenze linguistiche, di poter completare la propria esperienza formativa con questo fondamentale tassello”. Una riflessione, quella del Rettore, che si estende anche agli stage: oltre il 70% dei laureati LIUC, infatti, ha effettuato uno stage durante il percorso di studi. “Anche la lettura di questo dato – continua Visconti – parte da un elemento concreto, ovvero lo stretto rapporto degli studenti con il Career Service dell’Università, che non si limita a seguirli dopo la laurea ma li supporta fin dal primo passo nel mondo del lavoro. Tutto questo grazie a un legame strettissimo tra l’Università e le imprese: basti pensare che da quest’anno abbiamo istituito un Premio per la Migliore Esperienza di Tirocinio in Azienda della Scuola di Ingegneria Industriale, che verrà assegnato il prossimo 18 giugno”.

I dati relativi alla condizione occupazionale dei laureati LIUC si confermano molto positivi rispetto alla media Almalaurea. A un anno dalla laurea, l’84,6% dei laureati in Economia (laurea magistrale) risulta occupato (contro un dato complessivo degli atenei del consorzio pari al 78,6%), per poi salire al 92,9% a 3 anni e al 98,9% a 5 anni (+7,8% rispetto allo scorso anno). Il tasso di disoccupazione ad un anno dalla laurea è pari al 9,9% e scende fino a zero a 5 anni.

Per Ingegneria, invece, il tasso di occupazione a un anno dalla laurea è pari all’89%. A 3 anni è del 93,8% e a 5 anni del 94,9%. Infine, a un anno dalla laurea il 66,7% dei laureati in Giurisprudenza si inserisce nel mondo del lavoro, contro una media Almalaurea pari al 57,8%.

Anche i tempi di attesa per l’inserimento nel mondo del lavoro diventano sempre più ridotti: 2,4 mesi per Economia, 2 per Ingegneria (inferiore di un mese rispetto allo scorso anno), 2,1 per Giurisprudenza.

La LIUC spicca anche nella riuscita degli studi universitari (a Economia il 95% conclude gli studi in corso, a Ingegneria l’88%, secondo dato migliore tra gli atenei del consorzio) e nei giudizi sull’esperienza universitaria (oltre il 90% esprime un giudizio positivo sul corso di laurea).

Tag:

Leggi anche:

  • Università delI’Insubria, 13esimo posto su 65 università italiane

    È stato decisamente un bel “regalo” per l’Università degli Studi dell’Insubria quello arrivato il 28 dicembre scorso a firma del ministro Bussetti: il decreto sull’assegnazione dei punti organico premia la possibilità di crescita del giovane Ateneo, un ottimo segnale in un anno
  • Università aperta e test di ammissione alla LIUC

    Farsi un’idea dell’Università che si potrebbe frequentare, ma soprattutto conoscere il modello formativo che una laurea in Economia aziendale o Ingegneria gestionale alla LIUC garantisce per essere preparati al mondo del lavoro. Giovedì 7 febbraio 2019, a partire dalle ore 9, è tempo di
  • L’Orchestra, impresa etica mercoledì alla LIUC

    Da un gruppo di giovani strumentisti ad interpreti attivi in Italia e nel mondo. La storia dell’Orchestra Sinfonica “Rossini” di Pesaro e Fano, realtà nata come azienda, unica nel suo genere, è al centro della quarta tappa del percorso di formazione manageriale itinerante “Storie di
  • Open Day nelle Scuole dell’Infanzia, primarie e secondarie di I grado

    Si è aperta la stagione degli open day per conoscere le scuole dell’infanzia comunali e le scuole statali degli Istituti Comprensivi cittadini. I genitori che presto dovranno scegliere in quale scuola iscrivere il proprio figlio per l’anno scolastico 2019 – 2020, potranno