La felicità secondo gli studenti dell’Insubria

La presentazione dell’originale progetto venerdì 24 maggio presso la struttura di Varese

22 Maggio 2019
Guarda anche: AttualitàVarese Città

Felicità pubblica e privata è un progetto promosso dall’Università dell’Insubria realizzato dagli studenti del corso di Comunicazione pubblica e istituzionale. Il progetto ha raccolto e analizzato materiale su un campione di 1029 persone, tra le città di Varese e Como.

I risultati dell’indagine sono raccontati alla e al pubblico venerdì 24 maggio alle 11 a Varese, nell’aula 5 TM del Padiglione Morselli di via Ottorino Rossi, in videoconferenza con Como, aula VP1 di via Valleggio.

Prenderà a parte alla presentazione il coordinatore del progetto Franz Foti che presenterà alcuni dettagli di questa ricerca. Sarà presente inoltre il presidente del corso di Comunicazione Giulio Facchetti, ma saranno i ragazzi stessi a dialogare e raccontare questa esperienza.

Tag:

Leggi anche:

  • Lune di carta e di celluloide all’Insubria

    Continua all’Università dell’Insubria la settima edizione di «Scienza & Fantascienza», ciclo di seminari per gli studenti di Scienze della Comunicazione ma anche per il pubblico esterno, dedicato quest’anno al tema «Cosa resta della Luna» e organizzato come sempre da
  • La Scuola di Milano in mostra alla Biblioteca Braidense per il progetto Giovani Pensatori dell’Insubria

    Preziosi documenti della Scuola di Milano, custoditi al Centro internazionale Carlo Cattaneo e Giulio Preti dell’Università dell’Insubria, sono esposti nella Sala Teresiana della Biblioteca Braidense di Milano, città che negli anni Trenta ha assistito alla nascita del cenacolo
  • Otto nuovi docenti in cattedra all’Insubria

    Otto nuovi docenti sono in arrivo a novembre alla Scuola di Medicina dell’Università dell’Insubria: l’ateneo investe, grazie all’aumento delle risorse a disposizione per acquisire personale. Diventano professori associati: Luca Cabrini per Anestesia e
  • All’Insubria nasce il Cerm

     All’Università dell’Insubria nasce il Cerm, Centro di ricerca sulle minoranze, il primo in Italia, che ha lo scopo di promuovere ricerche interdisciplinari di sociologia e sociolinguistica delle popolazioni minoritarie nel contesto italiano e europeo, coinvolgendo linguisti,