Il terrorismo islamico “sotto casa”: arrestato affiliato di Al Qaeda a Fiumicino

L'uomo un pakistano di 37 anni, è stato fermato giovedì 25 giugno allo scalo romano dalla Polizia di Stato

26 giugno 2015
Guarda anche: ItaliaMondo
Fondamentalismo islamico

 

 

Lo hanno preso ieri, giovedì 25 giugno, all’arrivo all’aeroporto di Fiumicino al suo arrivo da Islamabad. L’uomo un pachistano di 37 anni è accusato di appartenere ad una cellula dell’organizzazione terroristica “Al Qaeda”. 

Le indagini delle Digos di Cagliari e Roma hanno ricostruito la figura dell’uomo che viveva a Roma e, oltre ad essere coinvolto in un traffico di migranti, è accusato di aver partecipato ad un attentato terroristico al mercato di Peshawar nell’ottobre 2009. L’uomo inoltre è accusato di aver ospitato, prima a Roma e poi ad Olbia, un terrorista che avrebbe dovuto compiere un attentato suicida a Roma.

Con questo arresto si chiude l’operazione del 24 aprile scorso grazie alla quale furono arrestate 18 persone, pachistane ed afgane, accusate di finanziare con traffici illeciti le organizzazioni terroristiche fondamentaliste.

Tag:

Leggi anche: