Il Comune e gli esuli commemorano i martiri delle Foibe. FOTO

Cerimonia nei Giardini degli Esuli in via Pista Vecchia

10 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
IMG-20160210-WA0008

Una cerimonia per tenere vivia nella coscienza soprattutto delle nuove generazioni la tragedia delle Foibe e dell’esodo delle popolazioni di Istria, Dalmazia e Venezia Giulia.

Si è svolta questa mattona alle 11, nel parco di via Pista Vecchia, dedicato appunto agli esuli, la cerimonia per il Giorno del Ricordo.

Presenti il sindaco Attilio Fontana, gli assessori Riccardo Santinon, Sergio Ghiringhelli e Giuseppe Montalbetti, il consigliere comunale Giacomo Cosentino e una delegazione delle associazioni degli esuli.

Come ogni anno, hanno partecipato anche numerosi studenti.

Leggi anche:

  • Lombardia, due studenti di Gallarate (VA) in partenza va-istriano

     Sono due gli studenti del Liceo linguistico paritario “P. Chiara” di Gallarate (VA), in partenza il prossimo 16 maggio per il viaggio-premio della decima edizione del concorso, promosso dal Consiglio regionale della Lombardia, riservato alle scuole lombarde in ricordo del
  • L’Italia tra i 10 paesi al mondo che esportano più armi

    Lo Stockholm international peace research institute (SIPRI) ha raccolto i dati, confermando che il fenomeno è consolidato: nel quadrienno 2013/2017  l’export di armi verso i Paesi esteri è cresciuto del 13%. L’Italia è in posizione numero nove: il 2,5% dell’export mondiale che
  • Le FOIBE: “E’ cambiato qualcosa?”

    “Ci si può chiedere se, nell’approccio dei media, della scuola, della cultura, della gente comune, nei confronti delle Foibe e dell’Esodo, sia negli ultimi anni cambiato qualcosa. Qualcosa, intendo, rispetto al muro di silenzio variegato di odio che per decenni ha circondato questi
  • Foibe, la commemorazione del Comitato spontaneo 10 Febbraio in un luogo simbolo per la Città

    Per anni il Comitato si è cimentato in cortei itineranti, per questa edizione si è deciso di concentrare la  sensibilità al ricordo e alla riflessione in un luogo simbolo per la Città: il giardino degli istriani, giuliani e dalmati. Appuntamento quindi sabato 10 febbraio ore 21 nel predetto