Grande riapertura di Casa Museo Pogliaghi

A pochi giorni dall'arrivo della primavera il Museo Pogliaghi riapre le porte ai visitatori

13 febbraio 2018
Guarda anche: Varese Città

Sabato 17 marzo alle ore 10.00, giusto qualche giorno prima dell’inizio della primavera, Casa Museo Lodovico Pogliaghi riaprirà infatti le sue porte al pubblico per una stagione ricca di appuntamenti, di cose da fare e da scoprire e tanto tanto altro.

Come sottolineano gli organizzatori “na lunga stagione proprio da non perdere“.

Il museo sarà aperto tutti i fine settimana sulla cima del Sacro Monte di Varese, immersi nella quiete e nella bellezza di questo straordinario sito UNESCO.

Tag:

Leggi anche:

  • Eremo di Santa Caterina, il tar rigetta la richiesta degli oblati

    “Il Tar della Lombardia ha rigettato la richiesta degli Oblati e confermato i provvedimenti adottati dalla Provincia di Varese che prevedono di lasciar libero l’Eremo di Santa Caterina così da permettere l’ingresso alla nuova comunità religiosa individuata di comune accordo con la
  • Varese, Tre Valli “Perchè non sfruttare la città a pieno?”

    “Non si contano sui social gli interventi di politici e cittadini, organi di informazione su carta ed online, che non abbiano celebrato la bellezza di Varese vista dall’alto durante le riprese Rai in occasione della recente Tre Valli Varesine. Avviene tutti gli anni.  Frasi che purtroppo
  • Prosegue l’intervento di riqualificazione della Scuola Pellico, uno dei quattro grandi cantieri aperti in città

    Riqualificazione della Scuola Pellico, realizzazione del parcheggio di via Sempione, l’intervento sull’impianto sportivo della pista di atletica di Calcinate e i lavori alla stazione Fs di piazzale Trieste: sono i quattro cantieri più grandi che si stanno svolgendo in città per un
  • Personale di Matteo Chiarelli al Sacro Monte

    Chiarelli, 71 anni, bergamasco trapiantato a Induno e poi a Cuasso al Monte, si è dato tardi all’arte, già abbondantemente adulto. Da bambino amava disegnare e dipingere con gli acquarelli ma la necessità di dare una mano in famiglia lo portò a lavorare in un’officina. Ma finalmente nel