Gli alunni della Garibaldi hanno votato: saranno gialle e azzurre le facciate della loro scuola

102 bambini al voto questa mattina in una giornata di grande partecipazione e cittadinanza attiva

13 Marzo 2019
Guarda anche: Varese Città

Con 59 voti a favore gli alunni della Scuola Garibaldi hanno scelto i colori giallo e azzurro come tonalità con cui verranno dipinte le pareti esterne della loro scuola. È stata una mattinata inedita quella vissuta dai 102 bambini e bambine della scuola elementare di Varese che hanno organizzato una vera e propria giornata di votazioni con tanto di presidenti di seggio, scrutatori, urne e schede elettorali. L’obiettivo di questa consultazione era quello di scegliere i colori con cui verranno dipinte le pareti esterne dell’edificio scolastico che ospita la Garibaldi nel quartiere di San Carlo. Da qualche settimana infatti l’amministrazione comunale ha avviato i lavori per la riqualificazione delle facciate della scuola e ora che il cantiere sta per terminare tocca ai bambini dire l’ultima parola sui colori che gli operai dovranno utilizzare per i loro pennelli. Questa iniziativa è stata voluta dal sindaco Davide Galimberti che la propose il giorno dell’inizio del cantiere lanciando la sfida alle maestre e ai bambini: “Facciamo in modo che siano loro a decidere i colori. Siano protagonisti di questa scelta”. Queste le parole del sindaco in occasione del taglio del nastro del cantiere. Presto fatto. Grazie alla collaborazione con la dirigente Chiara Ruggeri e le maestre della scuola questa mattina si sono svolte quella che possiamo definire la prima consultazione che vede protagonisti dei bambini dalla prima alla quinta elementare.

Alle consultazioni scolastiche erano presenti il sindaco di Varese Davide Galimberti, gli assessori Rossella Dimaggio e Andrea Civati. “Oggi è stata una grande giornata di partecipazione per i bambini e le bambine della Garibaldi – ha detto il Sindaco Galimberti – Questi giovanissimi varesini hanno dimostrato un fortissimo attaccamento alla loro scuola scegliendo i colori per le facciate dell’edificio. Avevo lanciato questa sfida che è stata raccolta benissimo dalla dirigente e dalle docenti ma soprattutto dagli alunni che con grande serietà, senza però farsi mancare il divertimento, hanno svolto una vera consultazione tra di loro e in modo democratico hanno preso una importante decisione per la loro scuola. Una bellissima iniziativa che ha anche una grande valenza come forma di responsabilizzazione verso il luogo che questi bambini vivono ogni giorno. Una esperienza sicuramente da ripetere anche in altre scuole di Varese”.

Tanto divertimento ma anche tanta serietà. I bambini hanno raccolto l’invito alla consultazione con questa iniziativa e si sono dimostrati molto responsabili e coinvolti nella decisione. Nulla è stato lasciato al caso, infatti ogni bambino e bambina ha prima segnato con una croce la propria scelta e poi ha infilato la scheda elettorale nell’urna creata dagli stessi bambini della scuola. Quattro i seggi composti rispettivamente da un presidente, un segretario e due scrutatori. Le coppie di colori che si potevano votare erano il giallo e l’azzurro, il giallo e l’arancione, l’arancione e il verde e infine giallo e verde. Al termine della votazione la tipica apertura delle urne e poi il conteggio delle schede e la nomina dei colori vincitori. Insomma, come hanno detto gli assessori Dimaggio e Civati: “Una giornata che i bambini non dimenticheranno facilmente. Così come non dimenticheranno di essere stati loro a scegliere i colori delle facciate ogni volta che entreranno a scuola”.

 

“È stata una bellissima occasione e un esercizio di cittadinanza attiva che sicuramente insegnerà a bambini la responsabilità nella cura dei beni comuni- ha spiegato la dirigente Chiara Ruggeri – Gli alunni erano entusiasti di questo lavoro e possibilità. Una giornata che ha sicuramente ha lasciato in loro un bel segno”.

 

L’intervento nella Scuola Garibaldi
Sono iniziati a febbraio i lavori di riqualificazione delle facciate della scuola primaria Garibaldi nel quartiere San Carlo a Varese. Un intervento atteso e richiesto da diversi anni che l’amministrazione è riuscita ad avviare grazie al meccanismo della compensazione derivata da un altro intervento di riqualificazione che si è sviluppato in viale Borri. In pratica, grazie agli incentivi introdotti recentemente dal Comune di Varese per chi intende recuperare aree dismesse, è stato possibile avviare i lavori su un stabile di viale Borri e attraverso questo intervento far partire anche il rifacimento delle facciate della scuola Garibaldi. Un meccanismo virtuoso quindi che ha permesso di raggiungere due obiettivi importanti: il recupero di uno spazio in disuso (l’ex Minonzio) e l’abbellimento di una scuola primaria di quartiere.

Circa 100 mila euro per la riqualificazione degli ambienti esterni della Scuola garibaldi. Un intervento che si aggiunge ai tanti altri lavori che si sono realizzati o che si stanno realizzando sulle scuole cittadine come ad esempio quello importante alla Media Pellico e gli interventi per il risparmio energetico e la sicurezza in tanti altri edifici scolastici della città.

Tag:

Leggi anche:

  • Successo per #InBiblioteca. L’edizione primaverile della rassegna conquista i varesini

    Andare in biblioteca la domenica piace ai varesini. Sta riscuotendo infatti un grande successo l’edizione primaverile di #InBiblioteca, l’iniziativa del Comune che ha come obiettivo quello di portare all’interno degli spazi di via Sacco un’idea di cultura che si fa attuale e
  • Via Gasparotto, addio ai ruderi. Cominciato l’intervento di recupero

    Poche ore per abbattere le strutture diroccate all’incrocio tra via Gasparotto e viale Borri. È cominciato così l’intervento di recupero di una delle porte d’accesso alla città di Varese. Per anni i vecchi ruderi sono stati la prima immagine che pendolari e abitanti si
  • Arrestato marocchino di 39 per spaccio di Droga

    Nel pomeriggio di ieri personale della Polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino di 39 anni destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per spaccio di droga. L’arresto è stato segnato da momenti di tensione in quanto l’indagato, rintracciato a bordo della
  • Varese City Run: L’evento Podistico Della “Citta’ Giardino”

    Varese è da sempre “Città dello Sport” e continua ad esserlo: ogni anno arrivano in città ondate di appassionati di basket, calcio, ciclismo, canottaggio, trekking, trail running e altro ancora! La sua vocazione per lo Sport e il Turismo, unita alla peculiarità di un territorio tra le