Giacomo Poretti arriva a Varese, ospite dell’ultima puntata di Tra Sacro e Sacro Monte

Il comico del trio Aldo, Giovanni e Giacomo torna a confrontarsi sui grandi temi: fede e nascita dell'anima

24 luglio 2017
Guarda anche: AperturaCultura Musica SpettacoloVarese Città

Giacomo Poretti sarà l’ultimo attesissimo ospite in arrivo nella bellissima cornice offerta dal Sacro Monte di Varese per una puntata speciale della rassegna teatrale Tra Sacro e Sacro Monte. Ospite di Varese, Giacomino sarà il protagonista della serata del 27 luglio (serata di chiusura dell’edizione 2017), dalle ore 21:00 presso la terrazza Mosè con il suo Come nasce un’anima. Questo è un progetto importante per lui, un sogno che nasconde da quasi 11 anni e che finalmente vedrà la luce.

Mi interessa porre le grandi domande dell’uomo con un sorriso. Come nasce un’anima è un progetto che mi frulla in testa da quando è nato mio figlio Emanuele, che oggi ha quasi undici anni. Venne a trovarci in ospedale un anziano sacerdote, padre Bruno, molto vicino a me e mia moglie, si complimentò con noi e, guardandoci, disse: “Bene, avete fatto un corpo ora dovete fare l’anima”. Questa frase mi è rimasta dentro per molto tempo, si è sedimentata, riaffiorando di tanto in tanto. Fino a che non mi sono deciso ad affrontare la questione”.

La presentazione di questo monologo sarà per Poretti il modo in cui torna a confrontarsi con la gente sui temi improtanti, che da sempre gli stanno molto a cuore, come era già successo in Piazza Duomo a Milano con La Madonnina e il Figlio in croce.

È una riflessione comica e seria sulla parola anima. È un termine impegnativo, che sembrerebbe in via di estinzione, ma ha un suo motivo d’essere. Racconto alcuni avvenimenti accaduti nella mia vita personale, ovviamente esagerandoli, che mi hanno portato a soffermarmi a lungo su questo concetto”.

Tag:

Leggi anche: