Gallarate si prepara ai lampioni a led

Sostituzione dell'illuminazione pubblica nei prossimi due anni, grazie al bando "Consip Luce 3"

10 agosto 2018
Guarda anche: Gallarate

 

Efficientamento della rete, qualità e risparmio. L’amministrazione gallaratese dà il via alla svolta nella gestione degli impianti di illuminazione pubblica.

La convenzione prevista dal bando “Consip Luce 3” consentirà al Comune di Gallarate di dotarsi entro due anni al massimo solo ed esclusivamente di lampade a led che, oltre ad essere molto più performanti, consentono un notevole vantaggio in termini energetici.

Ma è il risparmio dal punto di vista economico il valore aggiunto dell’accordo: numeri alla mano, oggi il canone annuo di manutenzione e costo di energia ammonta a un milione e 225mila euro per i 6.302 punti luce esistenti (tutti già di proprietà comunale), mentre con la nuova convenzione l’amministrazione dei Due Galli sborserà ogni 12 mesi per gli stessi servizi 911mila euro, ovvero 314mila euro in meno.
E non è finita, perché il Comune di Gallarate tra 9 anni potrà appaltare liberamente sul libero mercato la fornitura della sola energia elettrica, ottenendo ulteriori significativi risparmi: ai costi attuali, con un impianto riqualificato, si passerebbe da 750mila euro a circa 380mila.

Nel canone è inoltre compresa la cifra di un milione e 367mila euro che verranno utilizzati per adeguamenti tecnologici delle dotazioni di sicurezza e vigilanza delle aree pubbliche, oltre che per altre opere utili ad avvicinarsi sempre più alla creazione di quella smart city che da sempre è indicata dalla giunta di centrodestra come uno dei principali obiettivi di questo mandato.

“In nove anni”, commentano dall’amministrazione, “risparmieremo quasi 3 milioni di euro e dal 2027 ne resteranno nelle casse comunali ulteriori 370mila all’anno. Questo significa essere virtuosi: da una parte abbattiamo in modo sensibile un costo e dall’altra andiamo ad offrire un servizio migliore. Il denaro risparmiato verrà reinvestito in opere ordinarie e straordinarie, tutte finalizzate a rendere più vivibile la nostra città”.

 

Fonte: GallaratePiù

Tag:

Leggi anche:

  • Fondo sociale regionale: a Gallarate 630mila euro

    Fondo sociale regionale: assegnati al distretto di Gallarate 630mila 584 euro. Il contributo è destinato agli operatori di settore con sede e che operano nell’ambito territoriale, realtà che si occupano del sostegno e dell’assistenza di bisognosi e delle famiglie con problemi di carattere
  • Gallarate, stop ai diesel Euro 3

    Da lunedì 1 ottobre e fino al 31 marzo 2019 è in vigore anche a Gallarate l’ordinanza regionale a tutela della qualità dell’aria. La limitazione permanente alla circolazione nel periodo invernale è in vigore dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30. Il provvedimento in questi sei mesi
  • Cosentino sicurezza ospedali “Soddisfatto delle decisioni del Comitato Ordine Pubblico”

    In merito alle decisioni assunte questa mattina durante la riunione del comitato di ordine pubblica sicurezza, convocato dal Prefetto di Varese, interviene il consigliere regionale del Gruppo Fontana, Giacomo Cosentino, il quale ha portato martedì nell’aula del Pirellone il problema della
  • Gallarate, nuovi orari per gli sportelli dell’anagrafe

    Si tratta dell’ennesimo passo avanti nell’ottica di un servizio sempre più attento e puntuale rivolto all’utenza. Nel giorno di chiusura settimanale (il mercoledì) introdotto a partire da settembre, il personale potrà dedicarsi esclusivamente all’espletamento degli adempimenti relativi