Escalation di furti a Varese, appello al Prefetto: “Servono più agenti”

Due quartieri di Varese nel mirino dei ladri. L'ex assessore Stefano Clerici chiede di potenziare l'organico di Polizia di Stato

25 marzo 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Furti

Un’escalation di furti in appartamento. Una vera e propria emergenza, quella che viene segnalata dai residenti di Biumo Superiore e viale Europa. 

I fatti che hanno scatenato la paura dei cittadini sono avvenuti soprattutto durante la scorsa settimana. E consistono in una serie di furti in appartamento che avrebbero colpito una struttura residenziale in via Cadolini, nella parte di Biumo Superiore vicina a viale Valganna, e alcuni condomini in viale Europa.

In via Cadolini sono tre i casi di furto. O meglio due, perché il terzo sarebbe solo un tentativo di furto, visto che la padrona di casa ha sorpreso i malviventi poco dopo che questi ultimi, due ragazzi di origine straniera, avevano rotto il vetro di una finestra della casa ed erano penetrati nell’appartamento.

La donna, che si trovava già nell’abitazione e la cui presenza, evidentemente, non era stata notata dai due dall’esterno, ha avuto una reazione coraggiosa. Anziché urlare, avrebbe esclamato: “Ma cosa siete venuti a fare, a rubare nella casa dei poveretti?”.

I due sono andati via subito e la signora ha avvertito i Carabinieri. E mentre si trovava al Comando per sporgere denuncia le è stato anche chiesto di identificare due persone che erano appena state fermate, a Masnago, da una pattuglia, mentre sarebbero stati intenti ad entrare in un appartamento del quartiere.

In viale Europa la stessa situazione, secindo quanto denunciano i residenti, che hanno lanciato l’allarme sulla presenza di due donne nomadi, sembrerebbe di origine rom dalle testimonianze, che sono state viste aggirarsi nel quartiere (anche se non è data la certezza di un collegamento tra le due donne e i furti).

A farsi portavoce della protesta dei cittadini, che chiedono maggiore sicurezza, è l’ex assessore Stefano Clerici, esponente di Forza Italia e dell’associazione di destra Orizzonte Ideale. Che sta portando avanti una campagna di ascolto nei rioni.
“La nostra città è sempre stata molto tranquilla – spiega Clerici – ma negli ultimi tempi è percepibile una presenza “massiccia” di nomadi in giro per la città. Ed un aumento notevole dell’insicurezza generale nelle vie cittadine. Si registra l’insofferenza dei cittadini, che non sono più disposti a tollerare questa situazione. Non intendo creare allarmismi, ma fare presente che occorre dare una risposta. La Polizia di Stato, a quanto mi risulta, ha subito numerosi tagli sul personale negli ultimi tempi. Il mio è un appello al prefetto Giorgio Zanzi, affinché faccia il possibile per ottenere più unità e mezzi per le Forze dell’Ordine in città”.

Tag:

Leggi anche:

  • Domenica 21 gennaio si celebra San Sebastiano, patrono della Polizia locale

      Sicurezza: Una delle principali attività che ha visto impegnate le forze della Polizia locale è in materia di sicurezza urbana: 10 i servizi svolti per le verifiche del rispetto del decreto Minniti con 28 Daspo emessi e 35 violazioni amministrative contestate. Presidio del
  • Carcere di Busto Arsizio: feriti due agenti della sicurezza

    La cronaca odierna ci porta a conoscenza del ferimento di due Agenti di Polizia all’interno della Casa Circondariale Bustese a seguito di un’aggressione da parte di un detenuto, più volte protagonista di simili gesti. Risulta infatti che nella mattinata odierna i due Agenti, P.C. ed A.G. siano
  • Traffico illecito di uccelli selvatici a Sesto Calende

    La Polizia ittico venatoria della Provincia di Varese nei gironi scorsi ha effettuato due operazioni di controllo che hanno portato alla scoperta di un traffico illecito di uccelli selvatici protetti e di un allevamento abusivo di cinghiali. La prima operazione è avvenuta dopo un appostamento
  • Varese Laghi, denunciato un bracconiere

    Durante un apposito servizio antibracconaggio svolto dalla Polizia ittico venatoria della Provincia di Varese svolto 1° di novembre nella zona intorno ai laghi di Monate e Comabbio, una pattuglia di agenti ha fermato un bracconiere a caccia di uccelli migratori sprovvisto della licenza di porto di