Elezioni provinciali: un pareggio che premia il centrosinistra

Otto seggi a testa per le due coalizioni, quanto basta a confermare la maggioranza di Vincenzi

16 ottobre 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
Vincenzirisultato

Nella giornata di sabato 15 ottobre, si sono tenute le elezioni provinciali che, in virtù della riforma Delrio, sono ormai da qualche anno consultazioni di secondo livello, ovvero riservate unicamente a sindaci e consiglieri comunali.

Gli amministratori erano chiamati alle urne unicamente per eleggere i sedici consiglieri provinciali: il mandato del presidente Gunnar Vincenzi, iniziato due anni fa, sarebbe comunque proseguito per un altro biennio. Ma il lavoro del sindaco di Cantello sarà senz’altro reso più agevole dal risultato di queste elezioni, che hanno visto un sostanziale pareggio (otto seggi per parte) tra le coalizioni di centrodestra e del suo centrosinistra: così in Consiglio sarà decisivo il voto dello stesso presidente, che farà pendere l’ago della bilancio in favore del centrosinistra.

Il particolare sistema elettorale, caratterizzato da un “peso” diverso del voto di ciascun elettore sulla base del proprio Comune per dare maggiore importanza ai municipi più popolati, ha consegnato sei seggi alla lista Civici e Democratici (Paolo Bertocchi – assessore a Cunardo, Valerio Mariani – presidente Consiglio Comunale di Busto Arsizio, Giuseppe Licata – sindaco di Lozza, Luca Paris – consigliere a Varese, Carmelo Lauricella – consigliere a Gallarate, Cristina Riva – consigliere a Ispra) e due alla lista Esperienza Civica con essa coalizzata (Marco Magrini – sindaco di Cassano Valcuvia e Davide Tamborini – sindaco di Mornago).

La minoranza sarà dunque formata dagli esponenti della Lega Nord (Giuseppe Longhin – consigliere a Cavaria, Maurilio Canton – assessore a Brebbia, Carlo Pescatori – consigliere a Saronno e Marinella Colombo – consigliere a Castellanza), di Liberi per la Provincia – Forza Italia (Aldo Simeoni – consigliere a Gallarate, Giuseppe Taldone – consigliere a Luino e Marco Riganti – consigliere a Solbiate Arno) e di Insieme per una Provincia Civica, col sindaco di Jerago con Orago Giorgio Ginelli, già vicepresidente di Vincenzi, il cui cambio di schieramento non è dunque bastato a sovvertire la maggioranza di centrosinistra che continuerà a guidare Villa Recalcati.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti